MR. CROCODILE DUNDEE III

CROCODILE DUNDEE IN LOS ANGELES

AUSTRALIA, USA - 2001
MR. CROCODILE DUNDEE III
TRAMA BREVE
Mick e Sue sono tornati e insieme a loro c'è anche il figlio Mickey: eccoli a Hollywod, dove è accaduto un misterioso omicidio su un set cinematografico...

TRAMA LUNGA
Mick Dundee e Sue Charlton vivono tranquilli nella sterminata Australia con il figlioletto Micky. Non sono sposati, e lui continua a fare il mestiere di cacciatore di coccodrilli ad uso e consumo dei turisti. Sue riceve dal padre l'incarico di assumere temporaneamente la direzione della redazione californiana del giornale di cui è proprietario. Sue accetta, e tutta la famiglia si trasferisce a Los Angeles. La donna entra subito nel vivo del lavoro, e comincia ad interessarsi del caso di un produttore cinematografico che continua a girare film che non hanno alcun successo. Recatosi da lui, questi le dice che ha intenzione di costruire una Disneyland in Russia. Intanto Dundee ha molto tempo libero, va a riprendere il figlio a scuola, cammina con lui, finché non suggerisce a Sue che per quel caso potrebbe essere utile avere una talpa. Detto fatto, Dundee viene assunto come figurante sul set del film in lavorazione. Grazie alla sua familiarità con gli animali, si mette in evidenza, ottiene altri incarichi e comincia a muoversi per conto proprio. Girando e curiosando, dopo equivoci, contrattempi, errori e nuove prove, la verità viene a galla: il produttore é un trafficante di opere d'arte dalla Jugoslavia e tutti i suoi affari sono poco puliti. Dopo aver liberato Sue che era stata presa come ostaggio, Dundee le chiede di sposarlo. Quando tornano in Australia, la coppia finalmente si unisce in matrimonio. Il figlioletto gli dice che non sa se da grande sarà giornalista o cacciatore. Dundee dichiara che lui personalmente resterà il solito 'Crocodile'.
  • Durata: 92'
  • Colore: C
  • Genere: AZIONE
  • Produzione: SILVER LION PICTURES - BUNGALOW PRODUCTIONS - VISIONVIEW
  • Distribuzione: 20TH CENTURY FOX ITALIA
  • Data uscita 17 Agosto 2001

CRITICA

"Il meccanismo è sempre uguale: l'ingenuo Crocodile spiazzato dal magico mondo del cinema fa ridere (?) con le sue gaffe; ma poi, siccome ha visto un sacco di telefilm, scopre i cattivi e li consegna alla giustizia. Paul Hogan è attempato e lo sa, Linda Koszlowski sembra Alida Chelli e veste sempre di nero per smagrirsi. Spento, noioso, men che televisivo, e con una partecipazione di Mike Tyson". (Emiliano Morreale, 'Film Tv', 22 agosto 2001)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy