MISSIONE TATA

THE PACIFIER

CANADA, USA - 2005
MISSIONE TATA
Shane Wolfe, un agente che lavora sotto copertura, è abituato ad affrontare pericoli e missioni rischiose senza perdersi d'animo. Quando uno scienziato che sta lavorando ad un progetto governativo segreto viene ucciso nonostante sia sotto protezione, Shane viene incaricato di proteggerne i figli. Si trova allora ad avere a che fare con la ribelle Zoe, il problematico quattordicenne Seth, la piccola peste Lulu di otto anni e il neonato Tyler. Deve fare i conti con tutto ciò che non ha mai imparato a fare: crescere dei bambini ed educarli. Dinanzi alla missione più difficile, Shane ha bisogno di tutto il suo coraggio...
  • Durata: 91'
  • Colore: C
  • Genere: AZIONE, COMMEDIA, FAMILY
  • Specifiche tecniche: TECHNICOLOR, PANAVISION
  • Produzione: ROGER BIRNBAUM, GARY BARKER PER WALT DISNEY PICTURES, SPYGLASS ENTERTAINMENT
  • Distribuzione: BUENA VISTA INTERNATIONAL ITALIA
  • Data uscita 22 Aprile 2005

CRITICA

"Se pensate a una boiata, siete in errore: 'Missione Tata', di Adam Shankman, è una bella sorpresa. Si tratta di una commedia leggera, certo, ma è ben scritta e Vin Diesel, benché costretto a sfruttare il fisico che si ritrova, mostra di essere capace di interpretare anche film diversi da 'XXX' o 'Fast and Furious'. E sa essere più espressivo di Pierce Brosnan, Joseph Fiennes e Matthew McConaughey. Messi insieme." (Roberta Bottari, 'Il Messaggero', 22 aprile 2005)

"Arriva sempre il momento della regressione ufficiale all'infanzia per i divi del muscolo. Se Schwarzy aveva fatto il poliziotto alle elementari, il più intellettuale Vin Diesel diventa una perfetta baby sitter, emulando la Julie Andrews di 'Tutti insieme appassionatamente'. Nella commedia c'è l'impronta disneyana e la retorica familiare con cinque figli in scala e senza genitori: la tata è un marine che deve trovare la scoperta di uno scienziato k.o. Il mammo Diesel fa di tutto e di più, anche il panda, cerca di prenderla con tutta l' ironia di cui è capace. Cose buffe ma non tanto divertenti: repertorio noto, se si esclude il teenager fan del musical, parente di Billy Elliott. Regia del coreografo Shanker, un recidivo." (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 23 aprile 2005)

"Arriva sempre il momento della regressione ufficiale all'infanzia per i divi del muscolo. Se Schwarzy aveva fatto il poliziotto alle elementari, il più intellettuale Vin Diesel diventa una perfetta baby sitter, emulando la Julie Andrews di 'Tutti insieme appassionatamente'. Nella commedia c'è l'impronta disneyana e la retorica familiare con cinque figli in scala e senza genitori: la tata è un marine che deve trovare la scoperta di uno scienziato k.o. Il mammo Diesel fa di tutto e di più, anche il panda, cerca di prenderla con tutta l' ironia di cui è capace. Cose buffe ma non tanto divertenti: repertorio noto, se si esclude il teenager fan del musical, parente di Billy Elliott. Regia del coreografo Shanker, un recidivo." (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 7 maggio 2005)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy