MASSACRO A CONDOR PASS

POTATO FRITZ

GERMANIA - 1976
MASSACRO A CONDOR PASS
Nel 1850 il governo degli Stati Uniti riesce ad ottenere dagli indiani Crow un territorio posto tra le Montagne Rocciose e invia i 30 mila dollari in oro mediante un drappello di soldati comandato dal capitano Henry Eberard Jansen. La spedizione, tuttavia, dalla quale si è staccato il capitano con l'oro, viene attaccata al Condor Pass e sterminata da uomini travestiti da indiani. Il supersite, che assume il nomignolo di Patata Fritz come il defunto e carissimo amico cuoco militare, si mette a coltivare patate nei pressi di Fort Lane ove, tra l'altro, pervengono i coloni destinatari del territorio. Ma la situazione diviene insostenibile poichè i Crow impediscono l'accesso alle terre contratte ma non pagate; e dal forte stesso il bieco Wexley e i suoi hanno modo di derubare e persino uccidere coloro che continuano ad arrivare, sempre facendo in modo da fare cadere la colpa sugli innocenti Crow. Ma un giorno perviene a Fort Lane l'astuto pistolero Bill Ardisson che rimestola nel fango e costringe i banditi a qualche passo falso. Bill, alleato con Fritz, protegge la spedizione del colonnello Baxter che è in arrivo da Fort Albert. Smascherati ed eliminati i briganti, il capitano Henry tira fuori l'oro dal fondo del campicello di patate e lascia in speranzosa attesa la fedele e giovanissima Jane, mentre riprende il proprio posto nell'esercito. Pagati i Crow, può iniziare l'opera di colonizzazione.
  • Durata: 95'
  • Colore: C
  • Genere: WESTERN
  • Specifiche tecniche: NORMALE TECHNICOLOR
  • Produzione: SCHAMONI EUCENT
  • Distribuzione: WILLIAM MARTINO (1977)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy