MALONE

MALONE

USA - 1986
Ex-agente della C.I.A., Malone, nell'attraversare una bella vallata dello Stato del Mountain, si trova in "panne" non lontano dalla casa-officina di un meccanico, Paul Barlow, reduce anche lui dal Vietnam. Nell'attesa dei pezzi di ricambio Malone, che è ospitato da Paul il quale vive là con la graziosa figlia, la sedicenne Jo, apprende che sui proprietari dei dintorni incombe da tempo la minacciosa arroganza di Delaney il quale, arrivato sul posto da un altro Stato, ha già comprato numerosi terreni ed è determinato, fino alla violenza ed al delitto, a far sloggiare quei pochi che restano, decisi a non vendere. Malone, che ha assistito alla uccisione di un anziano proprietario, pensa bene di mettersi dalla parte degli sfortunati, con ciò diventando subito molto scomodo per Delaney e il principale obiettivo per i fidi di costui, che gli sparano addosso ferendolo nella casa di Paul. Malone reagisce, sfugge alle attenzioni del locale sceriffo (anche lui infeudato ai prepotenti) e passa alla controffensiva, scoprendo con ciò che la vasta proprietà di Delaney è già diventata un pericoloso centro di eversione: l'uomo è infatti un fanatico, rivoluzionario razzista che, in nome di conclamati principi, vuole ripulire tutto il Paese, ponendosi a capo di uomini politici e di esponenti dei vari poteri, ormai infiltratisi nei gangli vitali di molti fra agli Stati dell'Unione, ciecamente fiduciosi nelle sue mire destabilizzanti. Perfino la C.I.A. sembra inquinata: un autorevole capo, infatti, spedisce un efficiente agente - un'amica di Malone - in cerca di lui per avvelenarlo. La donna, che ne è da tempo innamorata, lo trova e per intanto fa sfuggire l'uomo ai suoi inseguitori anche per curarlo, ma poi si rifiuta di ucciderlo; catturata non parla e viene uccisa da un accolito di Delaney. Malone, ora ripresosi dalla ferità subita, scopre il cadavere della donna, attacca da solo il covo dei delinquenti e compie una strage, facendo anche saltare in aria i terminali e i documenti preparati dallo stesso Delaney. Poi, ritornata la calma nella vallata e rimessa a nuovo la macchina se ne parte, non senza l'abbraccio della tenera e gentile Jo Barlow.
  • Durata: 92'
  • Colore: C
  • Genere: AVVENTURA
  • Specifiche tecniche: NORMALE A COLORI
  • Tratto da: DAL ROMANZO "SHTOGUN" DI WILLIAM WINGATE
  • Produzione: LEO L FUCHS
  • Distribuzione: C.D.I. (1987) - COLUMBIA TRISTAR HOME VIDEO

CRITICA

E' un film d'avventura che ricalca, in versione moderna, gli schermi del western tradizionale e riconferma le doti di Cokliss (già apprezzate in "il giorno della luna nera"). Finale incandescente senza falsi sentimentalismi. (Laura e Morando Morandini, Telesette) Uun film su misura per Burt Reynolds o al meno per la faccia più facile della sua medaglia. Un film pirotecnico, ideologicamente dubbio e soprattutto scarsamente originale. (Francesco Mininni, Magazine Italiano tv)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy