Macchie solari

ITALIA - 1974
Figlia di un maturo donnaiolo, l'antiquario Gianni Sanna, Simona lavora, in un obitorio, attorno a una sua tesi sui suicidi veri e presunti, trovando saltuario e incerto sollievo per i suoi nervi a pezzi nell'amicizia del giovane Edgardo Fiorini, fotografo dilettante e corridore automobilistico. A condurla del tutto sull'orlo del collasso è la morte dell'americana Betty Lennox, promessa sposa di suo padre e sorella di Paul, un ex pilota da corsa fattosi prete. Per la polizia si tratta di suicidio, per il sacerdote di un delitto. Ma chi è l'assassino? In un'atmosfera di reciproci sospetti - Paul dubita di Gianni, avendo subodorato certi suoi loschi traffici; Simona sa di alcuni improvvisi scoppi di violenza di Paul; lei stessa, quando suo padre muore precipitando da una finestra, non riesce a sottrarsi al dubbio di una sua colpevolezza - il sacerdote giunge, finalmente, a scoprire la verità: l'assassino di Betty e di Gianni è l'insospettato Edgardo, che aveva avuto la ragazza come complice nel tentativo di far sparire un ingombrante testamento a sfavore dello stesso Edgardo, e in Gianni l'uomo che, avendolo saputo, ne aveva approfittato per ricattarlo. Per completare il suo piano, che dovrebbe finalmente consentirgli di ereditare il patrimonio paterno, Fiorini tenta di uccidere sia Simona che Paul (legati, ora, dall'amore) ma gli va male e sarà invece lui stesso a pagare i suoi delitti con la vita.
  • Altri titoli:
    Autopsy
    Frissons d'horreur
  • Durata: 100'
  • Colore: C
  • Genere: THRILLER
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA EASTMANCOLOR
  • Produzione: CLODIO
  • Distribuzione: TITANUS - CREAZIONI HOME VIDEO
  • Vietato 14

NOTE

- LA REVISIONE MINISTERIALE DEL FEBBRAIO 2009 HA ABBASSATO IL DIVIETO DAI 18 AI 14 ANNI.

CRITICA

"Esemplare prodotto del peggior cinema di consumo, il film tenta di celare la povertà dell'intreccio e la banalità degli espedienti dai quali dovrebbe scaturire la suspense col ricorso a ingredienti del tutto estranei a un giallo degno di questo nome." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 78, 1975).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy