LYCANTHROPUS

ITALIA - 1961
In un bosco vicino ad un istituto di rieducazione per minorenni, viene trovato il corpo dilaniato di una ragazza. L'ipotesi ufficiale, accettata da tutti, è che la ragazza sia stata vittima dei lupi. Ma una delle sue compagne trova una lettera indirizzata all'uccisa in cui qualcuno, senza firmarsi, la minacciava di morte qualora ella non avesse cessato di ricattarlo. La notizia di questa lettera arriva alle orecchie del rettore dell'istituto, ma quando egli, con l'ispettore di polizia, si reca a prenderla in consegna, la lettera è scomparsa. Da qui la situazione si complica: si scopre l'uomo che era ricattato dalla morta, un certo Whiteman e si viene a sapere che la moglie di questi, la notte del delitto, vide l'assassino. Intanto la ragazza che scoprì la lettera di minaccia viene assalita nel bosco da un mostro orribile. I sospetti più fondati si addensano su uno strano tipo di professore, ex medico, già implicato in un processo per un caso di licantropia. Dopo altri orribili fatti, si saprà chi è il mostro.
  • Durata: 90'
  • Genere: HORROR
  • Produzione: GUIDO GIAMBARTOLOMEI PER LA ROYAL FILM
  • Distribuzione: CINERIZ
  • Vietato 16

NOTE

ERNESTO GASTALDI E' ACCREDITATO COME JULIAN BERRY.

CRITICA

"(....) Il film riesce a conseguire una buona parte dei suoi intenti spettacolari più grotteschi che terrificanti. Gli interpreti assolvono bene al loro compito (...) (come) l'espressiva attrice polacca Barbara Lass e Carl Schell. Buona la fotografia in bianco e nero". (U. Tani, "Intermezzo", 3/4, 28/2/1962).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy