LO STRANO VIZIO DELLA SIGNORA WARDH

ITALIA, SPAGNA - 1971
Julie Wardh, una donna dalle tendenze sado-masochiste, dopo avere interrotto una morbosa relazione allacciata con il perverso Jean, cerca di condurre un'esistenza tranquilla accanto al marito Neil. Successivamente, trascurata dal marito e ricattata da Jean, Julie accetta la corte del giovane George, nella speranza di trovare nel nuovo legame sicurezza e tranquillità. Le sue speranze sono però deluse: Jean continua a terrorizzarla, sino a condurla alle soglie della follia. Mentre George si reca a cercare un dottore per calmare Julie, Jean si introduce in casa di costei e, dopo averla rinchiusa, svenuta, nella cucina, apre i rubinetti del gas in modo da iscenarne la morte per suicidio. Condotta all'ospedale la donna viene salvata ma il medico e la polizia, divenuti sospettosi, preferiscono far credere che Julie sia morta. Riescono così a scoprire che questa diabolica macchinazione è stata messa in atto di comune accordo da Jean, George e Neil, desiderosi di entrare in possesso della vistosa assicurazione stipulata dallo stesso Neil sulla vita della moglie.
  • Durata: 98'
  • Colore: C
  • Genere: GIALLO
  • Specifiche tecniche: CINESCOPE A COLORE
  • Produzione: DEVON FILM(ROMA) COPERCINES (MADRID)
  • Distribuzione: INTERFILM - GENERAL VIDEO

CRITICA

Un giallo artificioso e incongruente, colmo di luoghi comuni e di effetti di cattivo gusto (Segnalazioni Cinematografiche 71)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy