Le sorelle

ITALIA, FRANCIA - 1969
Le sorelle
La giovane Diana abbandona Roma e il lavoro per rivedere la sorella Marta, sposata da due anni con Alex. Innamorata del marito, affettuoso e gentile, appassionato coltivatore di fiori esotici, Marta cerca tuttavia un compenso ad alcune sue manchevolezze tra le braccia di un altro uomo, col quale si incontra, con regolarità, in una capanna. Diana si accorge che in quell'unione coniugale, apparentemente così solida, c'è una incrinatura, e ne approfitta per cercar di riconquistare quell'affetto esclusivo che aveva sulla sorella prima del suo matrimonio. A tal punto questa manovra l'assorbe, che non ha tempo né voglia di accettare la corte di Dario, il giovane cugino di Alex, ospite per qualche giorno nella sua villa. Accortosi, Alex, della situazione, decide di allontanarsi con Dario, per lasciare che le due donne si manifestino i loro sentimenti. Marta respinge risolutamente il ritorno a quel passato da cui la vita con Alex l'ha liberata, per cui Diana, disperata, la uccide.
  • Altri titoli:
    My Sister, My Love
    Les deux soeurs
    Umarmung
  • Durata: 102'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: 35 MM (1:2.35) TECHNISCOPE - TECHNICOLOR
  • Produzione: FABRIZIO CORTESE PER CINE AZIMUT (ROMA), LES FILMS CORONA (PARIGI)
  • Distribuzione: EURO INTERN. FILM - GOLDEN VIDEO
  • Vietato 14

NOTE

- LA REVISIONE MINISTERIALE DEL 25 GIUGNO 2008 HA ABBASSATO IL DIVIETO DA 18 A 14 ANNI.

CRITICA

"Film pseudo-psicologico assai volgare, rattristante per la sua mancanza di originalità, per la piattezza della regia e dell'interpretazione [...] E' l'esempio classico del "film inutile"[...]". ("Saison '72")

"E' un pretenzioso e vacuo film, i cui personaggi sono afflitti da pseudoproblemi esistenziali. Raffinata l'ambientazione, bella la fotografia." ('Segnalazioni Cinematografiche', vol. 67, 1969)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy