LACRIME DI SPOSA

ITALIA - 1955
LACRIME DI SPOSA
Gianni Vinci, giovane tramviere napoletano, essendo dotato di una bella voce, nelle pause del suo lavoro si trasforma in cantore ambulante e con l'amico Pasqualino, chitarrista, gira i ristoranti o si introduce in festive riunioni. Ha così l'occasione d'incontrare Barbara e Toni, due artisti che lo scritturano per il loro locale, il Mogador. In questo ambiente il carattere e la condotta di Gianni subiscono un notevole cambiamento: egli trascura la fidanzata, Fiorella, una buona ragazza, e la madre, e s'innamora di Barbara. Fiorella si strugge: la madre, avendolo visto baciare Barbara, gli esprime il proprio rammarica: ma questo irrita Gianni, che le fa una scenata. Barbara propone a Gianni una tournée e Gianni sarebbe disposto ad accettare, ma Pasqualino lo convince a rimanere. Barbara, che era legata a Toni da affari poco chiari, decide di rompere ogni relazione con lui; quando Gianni, ormai tornato a Fiorella, avverte Barbara di aver rinunciato alla tournée, la donna lo caccia. Essa è in contrasto anche con Toni, il quale, mosso da gelosia, l'uccide e fa in modo che dell'assassinio sia incolpato Gianni. Toni offre il suo aiuto a Fiorella, la invita nel suo locale e vorrebbe sposarla. Ella dapprima rifiuta: ma in un secondo tempo accetta per poter aiutare Gianni, ch'è in carcere e, a quanto si dice, verrà condannato, e la madre di lui, ammalata. Dopo il matrimonio Fiorella trova in casa di Toni l'anello di Barbara, sicuro indizio della colpevolezza di Toni. Intanto Gianni, avendo appreso la notizia del matrimonio, riesce a scappare e giunge in casa di Toni, mentre questi sta maltrattando Fiorella. Durante la lotta, che segue, Toni viene ucciso dalla polizia, sopraggiunta in tempo per salvare Fiorella e Gianni. L'innocenza di questo è riconosciuta: i due fidanzati potranno coronare il loro sogno d'amore.
  • Durata: 90'
  • Genere: DRAMMATICO, MUSICALE
  • Produzione: SERGIO CORBUCCI PER LA GEA CINEMATOGRAFICA
  • Distribuzione: REGIONALE

CRITICA

<>. (Segnalazioni Cinematografiche).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy