La meccanica delle ombre

La mécanique de l'ombre

FRANCIA - 2016
3/5
La meccanica delle ombre
Duval, contabile ex alcolista di mezza età, da tempo disoccupato, viene contattato da una misteriosa organizzazione per trascrivere alcune intercettazioni telefoniche. Senza porre domande e sull'orlo del lastrico, Duval accetta l'incarico. In fondo è un lavoro semplice che gli permetterà di ritrovare un equilibrio nella vita. Ben presto, però, l'uomo si ritrova suo malgrado invischiato in un pericoloso complotto politico, in cui sono coinvolti i servizi segreti francesi.
  • Altri titoli:
    The Eavesdropper
  • Durata: 93'
  • Colore: C
  • Genere: THRILLER
  • Specifiche tecniche: DCP
  • Produzione: 24 25 FILMS, SCOPE PICTURES, RTBF, SABAH 5 PRODUCTIONS
  • Distribuzione: EUROPICTURES (2017)
  • Data uscita 6 Aprile 2017

TRAILER

RECENSIONE

di Gianfrancesco Iacono
Francia, Parigi. Il signor Duval è un grigio assicuratore di mezza età con problemi di alcolismo che si è visto licenziare a causa di un esubero aziendale. Un giorno, un uomo misterioso che sembra lavorare per un’agenzia di sorveglianza governativa, gli offre un incarico particolare: dovrà trascrivere, parola per parola, i contenuti di alcune intercettazioni telefoniche a danno di personaggi compromessi, a vario titolo, col potere. Duval accetta, ma per lui è solo l’inizio di un incubo in cui, tra paranoia e minacce tangibili, la realtà comincia a frantumarsi e i cui orizzonti si fanno sempre più sfuggenti e di difficile interpretazione.

La meccanica delle ombre è un thriller classico, solido, ben scritto e diretto dal regista Thomas Kruithof. Mescolando sapientemente le atmosfere raggelanti del noir francese con il meccanismo hitchcockiano dell’uomo qualunque inghiottito da un intrigo internazionale che rischia di schiacciarlo, il film riflette, come in uno specchio deformante, l’alienazione contemporanea e la mania persecutoria di certa pubblicistica che dipinge una società perennemente spiata da occhi invisibili e agitata da movimenti para-istituzionali con derive eversive.

In un’opera di onesto artigianato come la nostra, tuttavia, non mancano le pecche. Se, infatti, a impersonare Duval ci pensa un interprete di razza come François Cluzet, la sua controparte femminile, il personaggio della fragile alcolista Sara (la nostra Alba Rohrwacher), è una figura appena sbozzata dalla sceneggiatura, mentre il finale, con punte action, appare affrettato e in controtendenza rispetto alla tenuta generale del film, incentrato su silenzi ed ellissi.

NOTE

- REALIZZATO CON LA PARTECIPAZIONE DI CANAL +, OCS, LA WALLONIE.

- IN CONCORSO AL 34. TORINO FILM FESTIVAL (2016).

CRITICA

"L'incubo dell'uomo qualunque stritolato da una macchinazione è spunto hitchcockiano ma l'opera prima di questo cineasta belga fa appello anche ad altre fonti di ispirazione, dai classici della New Hollywood anni 70 come 'La conversazione' e 'l tre giorni del Condor' al magistero di Le Carré, adattati al clima politico francese contemporaneo. (...) La ricercatezza non compensa del tutto un eccesso di freddezza." (Paolo D'Agostini, 'La Repubblica', 6 aprile 2017)

"Ben scritto, girato e interpretato (...) accorpa le tradizioni del genere noir 'à la français' in un contesto umano problematico e un mondo contemporaneo assai tecnologico. Gustoso fino alla fine." (Anna Maria Pasetti, 'Il Fatto Quotidiano', 6 aprile 2017)

"Inverosimile. Per quanto in tutta la prima parte ci si senta agganciati da una storia che si mette in moto con originalità, dipendente dall'idea che ancora esistano gli impiegati modello, quelle figure puntuali, scrupolose e senza difesa davanti al vuoto del mondo del lavoro. Non fa eccezione Duval, interpretato da un calibrato François Cluzet (...) e diretto da Thomas Kruithof nel suo primo lungometraggio, «La mécanique de l'ombre» (...). Troppo tutto insieme. Senza la spettacolarità da 007 né un congegno avvincente da intrigo politica-servizi-poteri altri." (Tiziana Platzer, 'La Stampa-Torino', 23 novembre 2016)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy