LA LUNGA NOTTE DI LOUISE

CHERE LOUISE

FRANCIA, ITALIA - 1972
Mortale la madre la non più giovane e divorziata Louise si trasferisce ad Annecy, dove insegna in un liceo. In questa stessa città., giunge pure, poco dopo. Luigi, un giovane napoletano in cerca di fortuna: appena messovi piede, viene però derubato di tutte le sue sia pure modeste risorse. Lo soccorre Louise, incontrata casualmente. Il loro rapporto si trasforma ben presto in amore e, mentre Luigi tenta di inserirsi nel mondo del lavoro, Louise è felice di assumere il ruolo di madre e di amante del ragazzo. Ma sia le sue amicizie, sia i propri interessi, comuni ai giovani, permettono a Luigi di conoscere delle ragazze, una delle quali, Pauline, sembrerebbe non sensibile a una sua proposta di matrimonio. Louise però reagisce in modo tale da rovinare definitivamente il nascente amore tra i due giovani. Luigi, allora, consapevole d'esser causa, soprattutto con la sua giovane età, di dolori e conflitti alla sua matura amante, chiede a lei di sposarlo. La donna non accetta. Dopo essere sfumato un altro progetto matrimoniale con una giovane statunitense. Luigi si ripiega su se stesso, nascondendosi a Louise, a meditare, perplesso, sui problemi sentimentali, nonché su quelli nati dalle prospettive di lavoro. L'abbandono da parte del giovane, induce Louise a tentare il suicidio, che però non viene portato a termine per suo ripensamento: ella ora considera la propria vita non già in balia della solitudine, ma informata a una serena tranquillità.
  • Durata: 105'
  • Colore: C
  • Genere: ROMANTICO
  • Specifiche tecniche: TECHNICOLOR
  • Tratto da: NOVELLA "L'EPHEBE DE SUBIACO" DI JEAN LOUIS CURTIS
  • Produzione: ALEXANDRE MNOUCHKINE/GEORGES DANCIGERS, ARIANE (PARIGI) PRODUZIONE INTERCONTINENTALE CINEMATOGRAFICA (ROMA)
  • Distribuzione: DEAR

NOTE

DEC.: CONSTANTIN MEJINSKY.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy