LA GRANDE BARRIERA

THE BARRIER

1937
LA GRANDE BARRIERA
In Alaska, al tempo dei cercatori d'oro. L'ufficiale del distaccamento di truppe, inviate dal Governo Federale si innamora della figliuola del tenutario di un emporio. La ragazza, poiché l'uomo è coniugato con una pellirosse, è ritenuta una meticcia e come tale non può essere sposata dall'ufficiale senza grave pregiudizio della carriera di lui. Quando si incominciano a scoprire i giacimenti auriferi presso al villaggio, tra i vari stranieri che sopraggiungono, capita anche un tipo piuttosto equivoco. E' costui il vero padre della fanciulla, che abbandonò la bimba dopo aver uccisa sua moglie, incolpando del delitto il tenutario dell'emporio. Questi, per difendere la ragazza che ama come sua propria figlia, narra ogni cosa all'ufficiale di polizia, mentre il suo amico richiede dallo stesso ufficiale il di lui arresto. I due si incontrano in una spiegazione quanto mai violenta e nella quale il delinquente, mentre tenta di colpire proditoriamente il suo avversario, è ferito a morte. Ogni cosa viene così chiarita, l'uomo che ha fatto da padre alla ragazza ottiene completa riabilitazione e la fanciulla può sposare l'ufficiale.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy