LA CIECA DI SORRENTO

ITALIA - 1934
Film tratto dal noto romanzo di Mastriani. Beatrice di Rionero divenne cieca per lo spavento provato la notte in cui, bambina, le fu uccisa la mamma derubata dei gioielli da Ernesto Basileo, scrivano del notaio Sordi. Il doppio delitto, su falsi indizi, fu attribuito a Ferdinando Baldieri, che fu giustiziato. Il figlio di questi, Carlo dopo dieci anni di volontario esilio, ritorna in Italia celeberrimo medico. Guarisce Beatrice e la sposa quando ulteriori indagini fanno piena luce sul passato del delitto e riabilitano la memoria del padre di lui.

CAST

NOTE

DIRETTORE DI PRODUZIONE: GALLEA ARTURO
AIUTO REGISTA: UMBERTO SCARPELLI

CRITICA

" Se Malasomma che ha diretto il film e gli altri che lo hanno coadiuvato o hanno messo i quattrini fossero stati più furbi, avrebbero almeno cambiato il titolo. Invece proprio su quello hanno voluto giocare. E secondo noi, hanno avuto torto marcio, per la forma e per la sostanza. (...) Ci sono però delle buone scene, una bella fotografia e Dria di Paola ha dei momenti assai felici (...)". (A. Petrucci, "Il Tevere",. 28/4/1934).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy