IL VERDETTO DELLA PAURA

TRIAL BY JURY

USA - 1994
IL VERDETTO DELLA PAURA
Negli Stati Uniti, dopo l'uccisione di un testimone da parte di alcuni sicari, si apre il processo al mafioso Rusty Pirone, accusato, come esecutore o mandante di undici omicidi. Valerie Alston, una giovane donna separata e con un figlio, è nominata membro della giuria popolare, e impressiona tutti per la sua rettitudine. Pirone decide di usarla per incrinare la compattezza dei giurati; le fa rapire temporaneamente il figlio Robbie; la fa minacciare da Tommy Vesey, una ex poliziotto alle sue dipendenze. Invano Valerie porta Robbie in campagna dal nonno: Vesey la invita a non far scherzi, e Pirone, per piegarla, si introduce nottetempo in casa di lei e ne abusa. Terrorizzata, la donna finisce per opporre il suo veto all'umanità del verdetto, che sarebbe per la condanna del mafioso, anche perché il pubblico accusatore, Daniel Graham, ha ricattato lo zio di Pirone, Verona, minacciando di fornire alle televisioni delle prove filmate in carcere della sua omosessualità. Prosciolto per mancanza di unanimità, Pirone gode il suo trionfo mentre Vesey tenta di consolare Valerie, per la quale nutre simpatia. Ma Graham non si dà pace, e controllando i giurati scopre Valerie in campagna in compagnia del rapitore del figlio. la donna mente dicendo che è il suo amante, e quando Graham la invita a cena rifiuta di ammettere qualsiasi addebito. Pirone, informato del loro incontro, manda Vesey ad investigare, e poi incarica la cinica Wanda e i suoi scagnozzi di eliminare la donna, che viene rapita. Vesey la salva, uccidendo i sicari ma resta ucciso a sua volta. Con il punteruolo di Wanda nella borsetta, la donna si reca nel rifugio segreto di Pirone fuori città dove il boss, in parte sedotto, in parte terrorizzato dall'ultima testimone a suo carico, tenta di strangolarla: lei, per difendersi lo uccide col punteruolo. A Graham confessa di aver subito minacce, ma che ora tutto è sistemato.
  • Durata: 110'
  • Colore: C
  • Genere: THRILLER
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA A COLORI
  • Produzione: JAMES G. ROBINSON, CHRIS MELEDANDRI, MARK GORDON
  • Distribuzione: ARTISTI ASSOCIATI - WARNER HOME VIDEO

CRITICA

"Giallo convenzionale piuttostorozzo, con qualche raro lampo, firmato dal carneade Heywood Gould, che scivola su doppio binario assemblando alla meno peggio due storielle da telefilm senza svilupparne in fondo nessuna. La suspense vola rasoterra, comunque al di sopra della banalissim psicologia di personaggi di terracotta. La graziosa Joanne Whalley-Kilmer è più spaesata che affranta". (Massimo Bertarelli, 'Il giornale', 16 ottobre 2001)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy