IL TIRANNO DEL GARDA

ITALIA - 1954
IL TIRANNO DEL GARDA
Data la minore età del re d'Italia, Lotario, la reggenza è affidata a Berengario d'Ivrea; ma il favor popolare, di cui godono Lotario e sua moglie Adelaide, desta la gelosia di Willa, moglie di Berengario. Costui fa avvelenare Lotario e vien gridato re d'Italia nel 945; mentre Adelaide viene relegata in un castello sul Garda. I pescatori del luogo, esposti alle angherie dei soldati di Berengario, si ribellano: li appoggia Lupo Bianco, un prode che nasconde il volto sotto una maschera. Interviene Adelaide, che riesce a calmare gli animi. Trasferitosi nel castello, Berengario vorrebbe sposare Adelaide a suo figlio Adalberto; avendo ricusato tali nozze, Adelaide è rinchiusa in una cella. Informati di ciò da Lupo Bianco, i pescatori si preparano ad insorgere: Berengario sguinzaglia intorno le sue spie. Beatrice di Borgogna, damigella d'onore di Adelaide, preoccupata per la sorte di Lupo Bianco, esce dal castello per avvertirlo; ma al suo ritorno viene a sua volta imprigionata. I pescatori danno l'assalto al castello sotto la guida di Lupo Bianco, che, dopo aver liberate le prigioniere, si toglie la maschera; s'apprende così che Lupo Bianco è il fidanzato di Beatrice, ch'essa ha più volte rimproverato per la sua apparente fiacchezza. Ora vien fatta giustizia e la pace torna a regnare su Garda.
  • Durata: 85'
  • Genere: DRAMMATICO
  • Produzione: NUOVA BENACO FILM
  • Distribuzione: BENACO-REGIONALE
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy