Il testamento del dottor Mabuse

Das testament des Dr. Mabuse

GERMANIA OCCIDENTALE - 1962
Il Dr. Mabuse è rinchiuso in un manicomio criminale, eppure si verificano ancora dei crimini tecnicamente molto simili a quelli compiuti da lui in passato. Effettivamente i colpevoli si riuniscono in manicomio, ma nessuno di loro ha mai visto il capo, che trasmette gli ordini attraverso una parete percorsa dalla corrente elettrica. Fanno parte della banda un giovane boxeur, costretto con la droga a perdere l'incontro più importante della sua carriera, e un poliziotto che si è unito alla gang per fornire informazioni alla polizia. Quest'ultimo scopre la criminosa attività di Mabuse, ma viene ucciso mentre sta rivelando al commissario quanto sa. Il commissario, recatosi al manicomio, si convince che per Mabuse non esiste alcuna possibilità di comunicare con i gangsters. Nel frattempo la banda compie un grosso colpo alla Banca, lasciando denaro falso completamente bruciato per far credere di essere stata sorpresa e per impedire alla polizia di controllare il numero delle serie delle banconote. Quando il boxeur vede il brutale assassinio delle guardie della Banca, si costituisce alla polizia e restituisce il denaro rubato. Vuol farla finita anche con il capo della banda, ma scopre che dietro la parete c'è solo un pupazzo. Il professore della clinica, influenzato dal genio criminale di Mabuse, è il vero capo della Banda e impartisce gli ordini attraverso un microfono. Il commissario irrompe nel manicomio e, dopo aver sconfitto la banda, trova che Mabuse è morto e il professore gli ha trapiantato il cervello dopo averne raccolto il testamento. Il professore fugge e finisce con la sua macchina nelle sabbie mobili, portando con sè il testamento del dottor Mabuse.
  • Altri titoli:
    Terror of the Mad Doctor
    The Terror of Doctor Mabuse
    The Last Will of Dr. Mabuse
    The Testament of Dr. Mabuse
  • Durata: 95'
  • Colore: B/N
  • Genere: POLIZIESCO, THRILLER
  • Specifiche tecniche: 35 MM
  • Produzione: CENTRAL CINEMA COMPANY FILM (CCC)
  • Distribuzione: REGIONALE - SINISTER FILM/CECCHI GORI HV
  • Vietato 14

CRITICA

"Si tratta di un'improbabile quanto confusa vicenda le cui fila sono rette da un personaggio che è una pessima imitazione di quello creato da Lang. In sostanza, un poliziesco cadenzato con scarso senso del ritmo e privo di spunti drammaticamente validi. Regia di mestiere, discreta l'interpretazione." ("Segnalazioni Cinematografiche, vol. 65, 1968)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy