Il Re Leone

The Lion King

USA - 1994
Il possente leone Mufasa, re della savana, è in festa con la consorte Sarabi per la nascita dell'erede Simba, che il babbuino sciamano Rafiki mostra alla variegata folla di animali che esulta ai piedi della grande rupe che funge da trono. Tuttavia, il maligno e invidioso Scar, fratello di Mufasa, complotta con l'aiuto delle iene per eliminare fratello e nipote e accedere al trono. Dopo essere scampato a una serie di incidenti provocati dal perfido zio ed essere stato ingiustamente accusato della morte di Mufasa, Simba fugge via. Rimasto solo, il leoncino viene adottato dal suricato Timon e dal facocero Pumbaa, che lo esortano a prendere la vita con filosofia, seguendo il motto locale "Hakuna Matata": senza preoccupazione. Passa il tempo e Simba è cresciuto e si è dimenticato del suo rango, ma l'incontro con l'amica d'infanzia Nala - sfuggita alla disastrosa situazione della sua gente, con Scar e le iene che dominano una savana ormai deserta di piante e di animali - e l'intervento di Rifiki - che fa apparire l'ombra di Mufasa per esortare Simba alla lotta - convinceranno il giovane erede al trono a tornare indietro e riprendersi il trono, per restituire così la savana alla bellezza e armonia di un tempo.

CAST

NOTE

- IL FILM HA VINTO 2 PREMI OSCAR 1994: PER LA MIGLIOR COLONNA SONORA E LA MIGLIOR CANZONE ("CAN YOU FEEL THE LOVE TONIGHT"). ERANO STATE CANDIDATE ANCHE ALTRE DUE CANZONI ("CIRCLE OF LIFE" E "HAKUNA MATATA").

- IL FILM E' STATO CAMPIONE D'INCASSI NEGLI STATI UNITI NEL 1994.

- NEL 2011 E' STATA DISTRIBUITA IN SALA LA NUOVA EDIZIONE IN 3D, CHE NEGLI USA HA CONQUISTATO LE PRIME POSIZIONI AL BOTTEGHINO CON UN INCASSO DI QUASI 30 MILIONI DI DOLLARI NEL PRIMO WEEK END DI USCITA.

CRITICA

"Forse ha più senso il 3D con questo film, rispetto ad altri nati per essere visti con gli occhialetti. In ogni caso il senso del 'Re Leone' non cambia. Il grande successo disneyano del 1994 è uno dei pochi ad avere un soggetto originale (non ripreso da favole né da libri preesistenti) ed è stato scritto da tre sceneggiatori, tra i quali due donne: Irene Mecchi e Linda Woolverton (più Jonathan Roberts). (...) Un film denso di spunti interessanti, pieno di emozioni e terribilmente reazionario." (Luca Raffaelli, 'La Repubblica', 11 novembre 2011)

"Non stupitevi se al cinema questo fine settimana daranno un titolo di 17 anni fa: 'Il Re Leone' arriva in 3D. Proprio così, ad essere rispolverato è un film che più o meno hanno visto tutti. E l'operazione della Disney non sembra per niente un azzardo perché la storia di Simba, il cucciolo di felino che diventa sovrano della Savana, negli Stati Uniti, nella nuova versione rimasterizzata, ha conquistato subito (e a sorpresa) il box office: nelle sale americane doveva rimanerci solo due settimane, ma forte dei 22 milioni di dollari subito incassati, la programmazione è stata prorogata. Risultato? A oggi, i milioni sono diventati 100. Il classico dell'animazione rivisto e corretto, così, domani sbarca anche da noi e dal 30 novembre sarà disponibile in dvd e blu-ray, pronto per la stagione dei regali natalizi. (...) Comunque, in tempi di crisi economica e pirateria, il caso di Simba, Pumba&Co segnala una tendenza: le major rovistano nella loro cantina, riciclando cose di sicuro successo. Ma a splendere di nuova luce, presto, non saranno solo film d'animazione." (Stefania Angelini, 'La Gazzetta dello Sport', 11 novembre 2011)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy