IL RAGAZZO CHE SORRIDE

ITALIA - 1968
Appena laureatosi in ingegneria, Giorgio, sposato da cinque anni con Livia, rifiuta un importante incarico offertogli dal suocero, per andare nel Kenia, per due anni, a dirigere una miniera. Sua moglie si rifiuta di seguirlo ed egli, addolorato, incarica un amico di famiglia, il professor Leccisi, di scoprire se nella vita di Livia vi sia un altro uomo. Raggiunto il suo posto di lavoro, Giorgio riesce a conquistare la fiducia dei minatori, in prevalenza negri, battendosi contro il proprietario per migliorare le loro condizioni di vita e la sicurezza della miniera. A Roma, intanto, Leccisi si accorge che Livia, una volta alla settimana, ha un misterioso appuntamento in un grande albergo. A lui e al padre, che animato dallo stesso sospetto, aveva già fatto irruzione nella sua stanza all'hotel, Livia rivela la verità: non potendo avere figli, si era sottoposta, all'insaputa di tutti, alle cure di un famoso ginecologo straniero, che, per l'appunto ogni sette giorni, ne controllava l'efficacia. Frattanto alla miniera, - come Giorgio aveva previsto opponendosi all'invio di una squadra in un galleria pericolante, - un gruppo di minatori negri, fra i quali il padre di un suo piccolo amico, John, è rimasto prigioniero in un cunicolo bloccato da un crollo. La situazione sembra senza speranza, ma, per fortuna, le mine riescono ad aprire ai minatori un passaggio verso la salvezza. Sapendo, finalmente, di poter diventare madre, Livia è intanto partita per raggiungere il marito, al quale, a salvataggio compiuto, rivela il suo segreto.

CAST

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy