Il Poseidon

The Poseidon Adventure

AUSTRALIA - 2005
Un commando terrorista compie un attentato sulla nave da crociera Poseidon durante i festeggiamenti per il Capodanno. Un gruppo di superstiti, guidato da un sacerdote e da un agente di sicurezza, cerca di mettersi in salvo raggiungendo la cima della nave capovolta.
  • Altri titoli:
    L'aventure du Poseidon
    The New Poseidon Adventure
  • Durata: 156'
  • Colore: C
  • Genere: AZIONE, DRAMMATICO
  • Tratto da: "The Poseidon Adventure" di Paul Gallico
  • Produzione: LARRY LEVINSON PRODUCTIONS
  • Distribuzione: PARAMOUNT HOME ENTERTAINMENT (2006)

RECENSIONE

di Francesco Alò
"Ogni pellicola con Ernest Borgnine può essere rifatta senza vergogna". E' una crudele massima che gira tra i critici Usa. Ora sappiamo uno dei motivi per cui Poseidon di Wolfgang Petersen può essere superiore rispetto all'originale L'avventura del Poseidon (1972) di Ronald Neame, primo successo del genere catastrofico inventato dal produttore Irwin Allen. Ernest Borgnine era una delle star che cercava di uscire da quel gigantesco transatlantico capovolto da un'onda mastodontica durante la notte di fine anno. Borgnine, poliziotto ossessionato dal passato da ex prostituta della moglie, scalava il Poseidon capovolto seguendo il prete visionario Gene Hackman. Ma questo non è più il catastrofico anni '70 con "grandi distruzioni e grandi star" bensì un remake le cui star sono solo le "grandi distruzioni". 160 milioni di dollari di budget per devastare l'interno della nave, creare esplosioni e allagamenti ma non pagare alti cachet. Nell'originale c'erano cinque Oscar per dieci protagonisti: Hackman, Borgnine, Red Buttons, Shelley Winters, Jack Albertson. Qui otto protagonisti e un solo attore Oscar: il redivivo Richard Dreyfuss, architetto gay con tendenze suicide. Accanto a lui Kurt Russell, ex pompiere che vuole spegnere i fuochi sessuali della figlia, lo scommettitore Josh Lucas e una serie di attori televisivi tra cui spicca Kevin Dillon, il fratello "meno tutto" di Matt. Eppure il nuovo Poseidon è più bello dell'originale. Gli effetti speciali sono realistici. Petersen ha voluto poco computer e molta fisicità, tanto che il povero Josh Lucas ne è uscito con le ossa letteralmente rotte. La sceneggiatura di Mark Protosevich cerca l'essenziale (97 minuti rispetto ai 117 dell'originale). La regia di Petersen si esalta con l'essenziale. Il cineasta tedesco rende il massimo quando non vede il cielo come nel suo capolavoro U-Boot 96, tutto ambientato in un sommergibile tedesco. Dunque, "Legge Borgnine" ma non solo per il nuovo Poseidon. E comunque… sta arrivando il remake de Il mucchio selvaggio. Indovinate chi era uno degli attori?
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy