IL MAGNIFICO GLADIATORE

ITALIA - 1964
Nel corso di un violento scontro, Ercole, figlio del re dei Daci, viene fatto prigioniero dai romani. L'imperatore Gallieno, ammirato della forza fisica di Ercole, gli risparmia la vita e lo nomina istruttore dei gladiatori. La bella Velida, figlia di Gallieno, non nasconde le proprie simpatie per lo straniero, in gelosendo Zuddo, capo delle guardie pretoriane, il quale è costretto a partire per motivi bellici. Torna però di nascosto a Roma prima del previsto, portando con sé un certo Astolfo, sosia perfetto di Gallieno. Il cambio di persona è presto fatto ed Ercole viene accusato di tradimento dal falso Imperatore; ma, con l'aiuto di Velida, riesce a fuggire. Assalito da Zuddo, Ercole viene di nuovo catturato. Liberato con un abile stratagemma da Drusio, un astuto pastore, si reca con i compagni al palazzo dell'imperatore, dove Zuddo ha da poco sposato, con l'inganno, Velida. Ercole e i suoi hanno la meglio: Zuddo è ucciso, mentre l'imperatore Gallieno ritorna sul trono.

CAST

NOTE

PRIMO FILM DI ALFONSO BRESCIA (ROMA, 6/1/1930) CHE IN SEGUITO FIRMERA' QUASI SEMPRE AL BRADLEY, DOPO UNA TRENTINA DI AIUTOI ALLA REGIA.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy