Il ladro di cardellini

ITALIA - 2020
3/5
Il ladro di cardellini
Pasquale Cardinale, maresciallo della forestale, vedovo e padre di una figlia problematica, per ripianare i suoi debiti di gioco commette alcuni fatali errori che ne causano il licenziamento quando è ormai prossimo alla pensione. Privo di alternative e pressato dagli strozzini, si ritrova costretto a passare dall'altro lato della barricata, entrando a far parte di una banda di bracconieri ultraottantenni, specializzati nella cattura di cardellini di pregio: i "cardellari". Per conto di un veterinario e collezionista di specie protette, il gruppo dovrà impossessarsi di duecento pregiatissimi cardellini bianchi, sostituendoli con dei cardellini comuni preventivamente dipinti. Con il passare delle settimane, Pasquale comincia ad avvicinarsi al mondo di quei piccoli volatili, fino quasi a stabilire con loro una sorta di comunicazione interiore.
  • Altri titoli:
    The Finch Thief
  • Durata: 90'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: DCP
  • Produzione: GIANLUCA CURTI, GAETANO DI VAIO, GIOVANNA CRISPINO, PIERFRANCESCO AIELLO PER BRONX FILM, FIGLI DEL BRONX, MINERVA PICTURES GROUP, PFA FILMS, CON RAI CINEMA
  • Distribuzione: MINERVA PICTURES GROPUP

TRAILER

RECENSIONE

di Giulia Lucchini

Il cardellino era già volato dalla tela, dipinta nel 1654 dall’olandese Carel Fabritius, al grande schermo con il film di John Crowley (trasposizione dal romanzo premio Pulitzer di Donna Tartt). Ora arrivano tanti cardellini, ben duecento, nel film di Carlo Luglio, dal titolo: Il ladro di cardellini.

La storia è ben diversa. Pasquale, interpretato dal bravo caratterista napoletano Nando Paone dalla mimica irresistibile, è un ex guardia forestale caduto nel vizio del gioco che, per pagare i suoi debiti, ha svenduto un cardellino di valore. Accanto a lui c’è sua figlia Grazia, la simpaticissima Viviana Cangiano, fidanzata con un “accannato” rintontito (Lino Musella). Lei spera presto di farsi un intervento di liposuzione per togliere i chili in eccesso, mentre suo padre prende degli antidepressivi piuttosto allucinogeni per tirarsi su dalla sua depressione e nel frattempo è impegnato insieme ai suoi amici in una missione: catturare duecento cardellini, poi dipingerli di bianco, e venderli al mercato nero facendo credere che appartengano a una razza pregiata.

Badanti rumene che fanno innamorare, traffico di uccelli e scommesse canore (da Pavarotti a Murolo, da Modugno a Villa), in più le belle musiche di Remo Anzovino e le canzoni di Canio Loguercio, sono tutti ingredienti che rendono gradevole questo film che si rifà alla tradizione napoletana e che vede protagonisti una galleria di brave macchiette.

Un film, che è possibile vedere on demand, libero e leggero come il volo di un cardellino.

NOTE

- REALIZZATO IN ASSOCIAZIONE PRODUTTIVA CON AN.TRA.CINE. DI EDUARDO E GIUSEPPE ANGELONI, OLIVIER VALENTINO; IN COLLABORAZIONE CON FILM COMMISSION REGIONE CAMPANIA; CON IL CONTRIBUTO DI REGIONE CAMPANIA E MIBAC-DIREZIONE GENERALE CINEMA E AUDIOVISIVO.

- USCITA PREVISTA 29 OTTOBRE (2020) SOSPESA PER CHIUSURE CINEMA CAUSA COVID.

- DISPONIBILE IN STREAMING SU SKY PRIMAFILA, CHILI; APPLE TV, THE FILM CLUB, FINO AL 06/01/2021.

- CANDIDATO AL DAVID DI DONATELLO NELLA SEZIONE FILM ITALIANI (2021).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy