IL GIARDINO DELLE ILLUSIONI

DE ILLUSIONIST

OLANDA - 1984
IL GIARDINO DELLE ILLUSIONI
Siamo in Olanda agli inizi del secolo: in un fatiscente mulino a vento, sito in una campagna desolata, vivono miseramente due fratelli occhialuti e svitati con la madre che s'ammazza di fatica per mandare avanti la baracca, arcigna ed impenetrabile, il padre buono a nulla e pronto a ridere di tutto, il nonno, un decrepito vecchietto paralizzato che nasconde morbosamente del denaro a cui la donna vorrebbe arrivare con astuzia. I due fratelli strampalati sono molto uniti fra loro, sono sempre insieme e il loro è un rapporto di complicità, di amore e di odio. Dopo aver assistito ad uno spettacolo di un modesto prestigiatore e della sua assistente i cinque personaggi della storia sembrano cambiati: nuovi orizzonti si aprono per loro. Specialmente i due giovani pazzoidi rimangono colpiti; uno si sente attratto particolarmente dalla donna dell'artista e vuole seguire le orme dell'illusionista. Il fratello più disturbato mentalmente lo ostacola, e geloso, tenta di ucciderlo, compie parecchie stramberie per cui la gente del paese comincia a temerlo. La madre si vede quindi costretta a farlo internare in una clinica psichiatrica; il fratello aspirante artista, rimasto solo, crede di Poter cosi coronare il suo sogno di fama, Si reca in città, va dalla donna dell'illusionista, vorrebbe dichiarare la sua ammirazione ma viene ridicolizzato dall'intera troupe di artisti. La madre giunge a riportarlo a casa; lo conduce però prima nella clinica psichiatrica dove c'è l'altro fratello malato che sembra migliorare. Nella casa di cura avvengono cose allucinanti: i pazienti vengono sottoposti da medici molto "strani" ad operazioni al cervello (lobotomia) che li rendono completamente incapaci di intendere e di volere. La madre e il fratello "sano" tornano a casa, trovano il padre che si è impiccato e il nonno che quasi non si è accorto di nulla. Il ragazzo, nel tentativo di ripetere un trucco dell'illusionista, uccide tragicamente la madre. Dopo questo fatto il mulino crolla e con esso tutto il mondo della strana famiglia. I due fratelli superstiti non trovano però ancora pace poiché uno dei due uccide l'altro addentrandosi sempre più in un'atmosfera di sogno e di incubo in cui la follia domina sovrana.
  • Durata: 88'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO, PSICOLOGICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA
  • Produzione: JOS STELLING FILMPRODUKTIES
  • Distribuzione: MIKADO FILM - GENERAL VIDEO
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy