IL GATTO SELVAGGIO

ITALIA - 1969
IL GATTO SELVAGGIO
Il giovane Marco, convinto rivoluzionario, decide di passare all'azione contro coloro che gli sembrano tali soltanto a parole, e sopprime, facendo in modo che si creda a un suicidio, il suo amico architetto Lorenzo. L'ipotesi della morte volontaria è accettata dalla polizia, dalla moglie dell'ucciso, da Paolo - un giornalista che vorrebbe realizzare un servizio televisivo sulla figura di Lorenzo - e dalla stessa ragazza di Marco, Juliette, che, giudicandolo un mitomane, non crede alla confessione dell'omicidio fattale dal giovane. Mentre nell'università occupata i suoi amici si affannano a teorizzare nuove forme di lotta politica e culturale, Marco prepara alcune bottiglie incendiarie e le getta sulle forze di polizia venute a sgombrare l'ateneo. Dopo un temporaneo rifugio presso un amico in campagna, torna a Roma e fa saltare in aria, con una bomba, l'auto con a bordo un ufficiale americano della NATO. Successivamente, recatosi; con Juliette, in visita alla sorella Laura e allo zio Lucio, di fronte allo spettacolo che essi gli offrono di quel mondo borghese di cui bisogna accelerare la eliminazione, Marco distrugge tutti i segni visibili nella casa, del loro prestigio familiare. Di nuovo a Roma e invitato da Paolo a una proiezione privata del documentario su Lorenzo, uccide il giornalista nello stesso modo usato per sopprimere 'architetto.
  • Altri titoli:
    THE WILDCAT
  • Durata: 77'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA
  • Produzione: GIULIANI G. DE NEGRI PER 21 MARZO CIN.CA
  • Distribuzione: CIDIF
  • Vietato 18

NOTE

- PRESENTATO AL XXI FESTIVAL DI LOCARNO (1968).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy