Il circo e la sua grande avventura

Circus World

USA - 1964
Il circo e la sua grande avventura
L'impresario americano Matt Masters parte con il suo circo per l'Europa a bordo di una nave. Suo inconfessato proposito è quello di ritrovare Lili, la donna che egli amò in silenzio e che sparì in seguito alla morte accidentale di suo marito. Matt ha allevato con affetto per tutti questi anni Toni, la figlia di Lili. All'arrivo a Barcellona, gran parte delle attrezzature del circo vanno perdute per il rovesciamento improvviso della nave. Matt allora va a Parigi insieme a Toni e Steve, innamorato della ragazza; trova lavoro in un altro circo e nel frattempo prende contatti con numerosi artisti col proposito di tornare ben presto ad organizzare un suo spettacolo. Il suo progetto si avvera a Madrid dove Lili, finalmente ritrovata, chiede a Matt di poter riprendere la sua vita di acrobata accanto alla figlia, senza però che Toni sospetti della sua vera identità. Quando Toni, in seguito a malvagie insinuazioni, comincia a sospettare, Matt le racconta per intero la verità spiegandole che tra lui e Lili, che pure si amavano e si amano ancora, non c'è stato mai altro che un'amicizia. Il pericolo di un incendio che minaccia il nuovo circo, e che viene domato dal coraggio e dalla cooperazione di tutti, rinsalda definitivamente i legami d'affetto tra Toni e la madre.
  • Altri titoli:
    Samuel Bronston's Circus World
    The Magnificent Showman
  • Durata: 145'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO, AVVENTURA
  • Specifiche tecniche: SUPERTECHNIRAMA, TECHNICOLOR
  • Produzione: BRONSTON, MIDWAY, PARAMOUNT PICTURES
  • Distribuzione: RANK - RICORDI VIDEO, BMG VIDEO (PARADE)

NOTE

- GOLDEN GLOBE 1965 PER LA MIGLIORE COLONNA SONORA.

CRITICA

"La trama sentimentale di un amore romanticamente sopravvissuto al tempo, serve da tenue filo conduttore ad un film la cui principale attrattiva è costituita dall'impegno spettacolare di scene dedicate alla movimentata e suggestiva vita di un circo. Di consumato mestiere la regia e di buon rilievo l'interpretazione." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 56, 1964)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy