I tuoi, i miei e i nostri

Yours, Mine and Ours

USA - 2005
I tuoi, i miei e i nostri
Frank Beardsley ed Helen North, rimasti entrambi vedovi, si ritrovano dopo 30 anni e scoprono che i sentimenti che provavano un tempo non sono scomparsi. Decidono di sposarsi ma c'è un dettaglio non trascurabile: fare i conti con i loro 18 figli - otto di lui e dieci di lei, di cui sei adottivi - che non vedono di buon occhio l'imminente allargamento della famiglia...
  • Durata: 90'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, ROMANTICO
  • Tratto da: Dal Romanzo "Who Gets the Drumsticks?" di Helen Eileen Beardsley
  • Produzione: TIME PRODUCTIONS INC., ROBERT SIMONDS PRODUCTIONS, COLUMBIA PICTURES CORPORATION, MGM, NICKELODEON MOVIES, PARAMOUNT PICTURES, SONY PICTURES ENTERTAINMENT
  • Distribuzione: SONY PICTURES RELEASING ITALIA (2006)
  • Data uscita 5 Maggio 2006

NOTE

- REMAKE DEL FILM "APPUNTAMENTO SOTTO IL LETTO" (1968) DIRETTO DA MELVILLE SHAVELSON CON LUCILLE BALL E HENRY FONDA.

CRITICA

"Se addizioniamo i bambini e adolescenti protagonisti de 'I tuoi, i miei e i nostri' e 'Una scatenata dozzina' con quelli dei rispettivi originali 'Appuntamento sotto il letto' e 'Dodici lo chiamano papà' ecco che abbiamo 60 ragazzini insopportabili per soli 4 film. Aiuto. I bambini ci guardano e non solo. I minorenni si moltiplicano peggio dei Gremlins in queste commedie familiari sempre più insulse. Ma almeno Steve Martin e Bonnie Hunt erano divertenti in 'Una scatenata dozzina'. Non si può dire lo stesso di Dennis Quaid e Rene Russo in questo ammorbante 'I tuoi, i miei e i nostri' di Raja Gosnell regista ex montatore reduce dai due fondamentali 'Scooby Doo'. Lì c'erano 2 cani al computer ma nessun ragazzino. L'unico elemento interessante della pellicola di Gosnell è la solita America spaccata in due come nel migliore 'Ti presento i miei' in cui il conservatore De Niro sfidava l'edonista Hoffman. Qui troviamo Rene Russo, democratica disordinata con tendenze hippie, e Dennis Quaid, militare repubblicano fascistoide. Lei ha 10 figli. Lui 8. Riusciranno a sopravvivere le Due Americhe insieme? Forse. Riuscirà a sopravvivere lo spettatore? Difficile." (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 5 maggio 2006)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy