I sette ribelli

Seven Angry Men

USA - 1955
I sette ribelli
Il film racconta la storia di John Brown, uno dei fautori della liberazione degli schiavi. Insieme ai suoi sei figli, John si stabilisce nel Kansas per combattere quanti sono a favore della schiavitù. Quando gli schiavisti, capeggiati da Martin White, danno fuoco a un villaggio di loro oppositori uccidendo cinque persone John ordina ai suoi uomini di uccidere cinque di loro per rappresaglia. Molti non sono d'accordo con i suoi metodi e abbandonano la lotta. Anche Elizabeth, la fidanzata di Owen, il maggiore dei figli di John, vorrebbe che il programma degli antischiavisti fosse pacifico. Nell'inevitabile scontro finale, Martin White muore e anche Owen rimane ferito ma la campagna antischiavista ha avuto la meglio e tutti sono proclamati liberi. John Brown, però, sa di non aver concluso il suo compito e insieme ai suoi figli e a Elizabeth, che si è sposata con Owen, si trasferisce in Virginia, pronto a un'altra battaglia. Gli schiavi, guidati da John, insorgono ma vengono attaccati e devono asserragliarsi in un arsenale. Le truppe federali arrestano John e lo condannano a morte. Owen, che è riuscito a fuggire, vorrebbe progettare un colpo di mano per liberare il padre, ma questi glielo impedisce. La sua morte sarà d'esempio per continuare a lottare.
  • Altri titoli:
    God's Angry Man
  • Durata: 93'
  • Colore: B/N
  • Genere: BIOGRAFICO, WESTERN
  • Specifiche tecniche: 35 MM
  • Tratto da: una storia vera
  • Produzione: ALLIED ARTISTS PICTURES CORPORATION
  • Distribuzione: CINEUROPA

CRITICA

"Il film appartiene alla serie di lavori, che esaltano figure ed episodi della storia americana ed è realizzato dignitosamente. Discreta la regia e la recitazione: buone la fotografia e la musica." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 39, 1956)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy