I caldi amori

...Et Satan conduit le bal

FRANCIA - 1962
I caldi amori
Un giovane squattrinato, Ivan, dopo avere sottratto da un garage un'automobile sportiva per compiere una corsa, esce di strada, riesce a salvarsi ma la vettura resta completamente distrutta. Ivan con l'amica Manuelle da poco uscita dal collegio, mentre cerca il modo di ottenere da qualcuno l'ingente cifra necessaria per risarcire il danno e non finire in prigione, accetta l'invito a trascorrere qualche giorno nella villa del giovane e ricco Jean-Claude, dove sono già ospiti Isabelle, Monica ed Eric. Jean-Claude e Isabelle, Eric e Monica, Ivan e Manuelle, i sei amici che costituiscono le tre coppie, sono male assortiti, perché Eric è infatuato di Isabelle, Jean-Claude ha amato Monica ed ora desidera Isabelle, Ivan è l'amante di Manuelle, ma vorrebbe Monica che a sua volta ama Eric. Successivamente Ivan assillato dall'incombente pericolo di incriminazione, tenta di ricattare il padre di Manuelle - il cui passato poco onesto non è noto alla ragazza - ma questi lo obbliga a riportare la giovane in collegio. In questa occasione Ivan dichiara a Manuelle di non averla mai amata e, dopo averla abbandonata, cerca di fuggire con Monica. Ma Manuelle da una parte e suo padre, all'insaputa di quest'ultima, dall'altra, sparano contemporaneamente a Ivan che cade al suolo colpito a morte.
  • Durata: 76'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA
  • Produzione: CLAUDE V. COEN, ROGER VADIM PER COCINOR, HOCHE PRODUCTIONS, LES FILMS MARCEAU, LES FILMS DU SAPHRENE
  • Distribuzione: REGIONALE

NOTE

- REVISIONE MINISTERO DICEMBRE 1995
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy