HO PERDUTO MIO MARITO

ITALIA - 1936
Una vedova ha scommesso con alcuni amici che sarebbe riuscita a far capitolare un suo cugino scapolo impenitente. Si presenta difatti a lui dichiarandogli di aver perduto, durante il viaggio di nozze, il proprio secondo marito nel cambiar treno. Il cugino si decide ad aiutarla e scorrazza con lei l'Italia in cerca di questo marito introvabile. Alla fine quando egli è innamorato di lei, viene a conoscere il trucco. Ma ormai è deciso ad arrivare fino alla fine del giuoco e la sposa.

CAST

CRITICA

"(...) Il film è ricavato da una commedia di Cenzato e ha il difetto di tutti i film che debbono tirare una sola situazione per un ora e mezzo. Qui la situazione è quella del povero cugino tantalizzato dalla piacente e provocante cugina. La prima volta si ride, la seconda meno, poi la cosa perde francamente ogni sapore. La regia di Guazzoni è accurata. Paola Borboni è alla sua seconda seria prova cinematografica: indubbiamente le parti in cui c'è della stravaganza sono fatte per lei (...)". (S. De Feo, "Il Messaggero", 20/2/1937)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy