Hansel e Gretel e la strega della foresta nera

Hansel & Gretel Get Baked

USA - 2013
Hansel e Gretel e la strega della foresta nera
I giovani Hansel e Gretel, per comprare la 'Foresta nera', una specialissima qualità di marijuana, entrano in contatto con una apparentemente innocua vecchietta. La donna, però, si rivelerà una spaventosa strega e i due adolescenti si troveranno a vivere un inquietante incubo...
  • Durata: 90'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, HORROR
  • Produzione: KERRY KIMMEL & POLLACK, DARK HIGHWAY FILMS, UPTIK ENTERTAINMENT
  • Distribuzione: ADLER ENTERTAINMENT
  • Vietato 14
  • Data uscita 6 Febbraio 2014

TRAILER

NOTE

- LARA FLYNN BOYLE E MOLLY C. QUINN FIGURANO ANCHE COME PRODUTTRICI ASSOCIATE.

- DISPONIBILE ON DEMAND SU AMAZON PRIME VIDEO (2020).

CRITICA

"Già protagonisti nel 2013 di un film in cui, cresciuti, davano la caccia alle streghe, Hansel e Gretel tornano con una versione attualizzata (e giocosamente infedele, malgrado i riferimenti affiorino qui e là) della fiaba dei fratelli Grimm dove diventano due teenager di Pasadena. Dopo la scomparsa del suo ragazzo, Gretel va a cercarlo assieme al fratello Hansel a casa di Agnes, una vecchiaccia che coltiva marijuana nel seminterrato. Scoprono orrendi segreti, ovvero che Agnes trasforma le sue vittime in zombi o le dà in pasto a un doberman. Rischiando di finire cucinati, fratello e sorella si aggirano per una commedia dark grottesca e splatter - piena di sangue, cannibalismo, amputazioni e altre amenità - tra labirinti di 'erba' fatata (la parte migliore, malgrado il basso budget) e spacciatori rivali finiti, anche loro, nella trappola della vecchia signora. Ruolo in cui è curioso ritrovare la (irriconoscibile) Lara Flynn Boyle che qualcuno ricorderà, in tempi migliori, per film come 'L'attimo fuggente' o per la serie televisiva 'I segreti di Twin Peaks'." (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 6 febbraio 2014)

"Ormai, nelle sceneggiature, è una sorta di liberi tutti. Così, perché meravigliarsi se la strega di 'Hansel & Gretel' attiri ragazzi non più con caramelle ma spacciando marijuana? È l'horror, bellezza, meglio ancora (si fa per dire) se infarcito da un po' di splatter, giusto per non farsi mancare nulla. Il tutto, con aggiunta di baci saffici, stinco umano cotto al forno, bulbi oculari da sgranocchiare e la rediviva «strega» Lara Flynn Boyle per la quale parteggerete da subito." (A.S., 'Il Giornale', 6 febbraio 2014)

"Piacerà a patto che prendiate il film per quello che vuol essere, una favola nera, una black comedy dove l'umorismo si alterna all'horror con apprezzabile inventiva. In altre parole sembra un Disney dove Walt gioca finalmente a carte scoperte. Cioè evidenziando la sua vena sadica." (Giorgio Carbone, 'Libero', 6 febbraio 2014)

"Dopo averli ammirati in chiave action-fantasy per la regia del virtuoso finlandese Tommy Wirkola in 'Hansel & Gretel. Cacciatori di streghe', tornano i due fratelli della fiaba delle fiabe per una commediaccia horror senza capo né coda diretta da un ex attrezzista veterano di cinema e tv. (...) Poteva essere un'idea e invece questa brutta commedia horror è solo una perdita di tempo che non diverte e non spaventa. Tra zombi invadenti che spuntano senza motivo e poliziotti troppo impacciati per essere verosimili, si urla solo per lo scandalo. Nemmeno il make-up è all'altezza. Di solito le produzioni Usa si salvano con un sano professionismo. Ma questi nuovi Hansel e Gretel vanno bocciati senza distinguo. Più che una fiaba riletta in chiave dark, un incubo da 80 interminabili minuti." (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 13 febbraio 2014)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy