GLI EGOISTI

MUERTE DE UN CICLISTA

SPAGNA - 1955
Due amanti, Maria Josè De Castro e Juan Solero, mentre tornano da un convegno amoroso, investono con la loro automobile un ciclista. Juan vorrebbe soccorrere il disgraziato, ma Maria lo distoglie dal farlo: cosi' i due s'allontanano in fretta senza curarsi del caduto. Il giorno seguente Juan, che è assistente all'università, legge nel giornale la notizia della morte del ciclista e ne resta sconvolto. Maria, che è sposata ad un uomo molto in vista, è vivamente preoccupata per le insinuazioni di un certo Rafa, un tipo equivoco, che frequenta l'ambiente mondano. Questi dice infatti di averla veduta in automobile con Juan proprio il giorno dell'investimento. Juan ha uno scontro con Rafa e lo percuote: il ricattatore, per vendicarsi, narra al marito di Maria quanto ha potuto osservare circa i rapporti tra Maria e Juan. Il marito, ben certo che sua moglie non saprebbe rinunciare al lusso, da cui è circondata, le impone di scegliere definitivamente tra lui e l'altro. Intanto Juan è tormentato dal rimorso. Egli rivede Maria e le propone di costituirsi insieme alla polizia per espiare la loro colpa e iniziare poi insieme una nuova esistenza. Mentre ritornano dal loro convegno i due amanti si fermano nel punto dove è stato investito il ciclista, e scendono dall'auto. Juan incomincia a parlare; Maria, pensando che suo marito l'aspetta per partire insieme, risale nella macchina, la mette in moto e investe l'amante, continuando in una corsa pazza. Avendo sterzato bruscamente per evitare un ciclista, precipita e muore.

CAST

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy