Giorni perduti

The Lost Weekend

USA - 1945
Giorni perduti
Un giovane scrittore, dopo un precoce successo iniziale, incontra sul suo cammino delle serie difficoltà e, per sottrarsi al tormento, ricorre all'alcool. Lasciatosi andare per la china fatale, in breve diventa un alcoolizzato e a nulla servono gli sforzi del fratello e della propria fidanzata per strapparlo al vizio. Il disgraziato non ha che una preoccupazione: procurarsi il denaro necessario a soddisfare la sua sete inestinguibile, giungendo in tal modo all'estremo dell'abiezione. Condotto in un ospedale per alcoolizzati assiste a lugubri scene di delirium tremens finché egli stesso viene colto dal delirio. Disperato, decide di uccidersi, ma sul punto di compiere l'insano gesto l'intervento della fidanzata lo salva. L'amore ha compiuto il miracolo.
  • Durata: 101'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO, ROMANTICO
  • Specifiche tecniche: 35 MM, 1:1.37
  • Tratto da: romanzo di Charles Reginald Jackson
  • Produzione: C. BRACKETT - PARAMOUNT
  • Distribuzione: PARAMOUNT - PANTMEDIA

NOTE

- PALMA D'ORO AL FESTIVAL DI CANNES DEL 1946 E PREMIO AL MIGLIOR ATTORE (RAY MILLAND).

- 4 OSCAR NEL 1946 MIGLIOR FILM, MIGLIOR REGIA (BILLY WILDER), MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA (RAY MILLAND), MIGLIORE SCENEGGIATURA NON ORIGINALE (CHARLES BRACKETT E BILLY WILDER).

- VINCITORE DI 3 GOLDEN GLOBE: MIGLIOR FILM, MIGLIOR ATTORE (RAY MILLAND) E MIGLIOR REGISTA(BILLY WILDER).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy