FORMULA PER UN DELITTO

MURDER BY NUMBERS

USA - 2002
FORMULA PER UN DELITTO
La detective Cassie Mayweather e il suo nuovo collega di lavoro Sam Kennedy sono impegnati a risolvere il caso di una ragazza trovata morta in un bosco della piccola città di San Benito in California. Tutti gli indizi lo fanno sembrare un atto di violenza gratuita del tutto casuale, ma Cassie, a differenza del suo collega, sente che in questo caso l'apparenza inganna.
  • Altri titoli:
    MURD3R 8Y NUM8ERS
  • Durata: 120'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, POLIZIESCO, THRILLER
  • Specifiche tecniche: TECHNICOLOR
  • Produzione: BARBET SCHROEDER, SUSAN HOFFMAN PER CASTLE ROCK ENTERTAINMENT, SCHROEDER HOFFMAN PRODUCTIONS E FRANK CAPRA III PER WARNER BROS.
  • Distribuzione: WARNER BROS.
  • Data uscita 13 Settembre 2002

NOTE

- PRESENTATO FUORI CONCORSO AL FESTIVAL DI CANNES 2002.

- PRODUTTORE ESECUTIVO: SANDRA BULLOCK E JEFFREY STOTT.

- RIPRESE EFFETTUATE IN ESTERNI IN CALIFORNIA, NELLA SAN LUIS OBISPO COUNTY, E NEI RALEIGH STUDIOS DI HOLLYWOOD.

CRITICA

"Film di genere di un qualche vago pregio, 'Formula per un delitto' mette in scena i due soliti adolescenti dementi e annoiati che giocano a fare Dio, riecheggiando oltre a certa attualità anche classici da collezione come 'Nodo alla gola'. Con qualche impegno, ma senza sedurre o intrigare più di tanto: poche le 'spiccate', superficiale l'interesse. Il thriller, infatti, è sempre un po' quello, corretto al veleno e con prevedibile ribaltone incorporato. Se le dinamiche dei due complici sono piuttosto scoperte, di buono c'è però il personaggio della detective, una sopravvissuta che fatica a trovare il coraggio di contare le sue cicatrici ma gioca con gli uomini, cacciandoli dal letto dopo una notte di sesso". (Filiberto Molossi, 'Duel', 1 settembre 2002)

"Schroeder, da vecchio volpone del thriller qual è, tiene bene la tensione facendo vedere in apertura di film quello che potrebbe essere il finale e invece è solo un nuovo inizio. Il miscuglio di aspettative rende più gradite le sorprese, fondamenta di simili produzioni. 'Formula per un delitto' è dunque il tipico film onesto, 'medio' ma non mediocre, purtroppo non aiutato dalla protagonista produttrice Sandra Bullock. Che ha due espressioni: una con gli occhi a fessura e una con gli occhi sgranati". (Mauro Gervasini, 'Film tv', 17 settembre 2002)

"A Barber Schroeder piace tendere i confini delle storie fino a far loro sputare l'animaccia psicologica. Qui il cimento è fin troppo facile e la suspense barcolla. L'indagine invece è complessa quanto il cervello di Sandra Bullock (...) Occorre una superdonna per venire a capo degli adoratori di Nietzsche. Sandrina, pensaci tu! Ci pensa lei". (Alessio Guzzano, 'City', 18 settembre 2002)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy