FANTOMAS CONTRO SCOTLAND YARD

FANTOMAS CONTRE SCOTLAND YARD

FRANCIA - 1966
Fantomas, assumendo le sembianze di un vecchio amico di Sir McRushley, si presenta nell'antico castello scozzese del baronetto e gli comunica che egli ha deciso di imporre, a lui e ai maggiori possessori di patrimoni del mondo, una tassa sul "diritto di vivere". Fissa i termini per il pagamento del tributo e, volendo dare dimostrazione di non avere l'intenzione di scherzare, abbandona davanti al ricco possidente il corpo senza più vita del suo amico. Sir McRushley decide di non subire l'imposizione e convoca presso di sé i possessori di grosse fortune per concordare un comune piano d'azione. Invita inoltre al castello un antico avversario di Fantomas, il commissario Juve, che viene con un suo collaboratore; giungono inoltre un cronista francese con una sua assistente, incaricati dal giornale di svelare il mistero dell'imprendibile malvivente. Con la presenza di questi invitati, il Lord si prefigge lo scopo di distrarre Fantomas. In particolare egli fa affidamento sul commissario Juve, maldestro e arruffone, ma è invece proprio di costui che l'inafferrabile avventuriero si serve per trarre ulteriormente in inganno i suoi ricattati. La serietà delle intenzioni di Fantomas è dimostrata dalla scomparsa di diversi ospiti di quella strana dimora ove i fantasmi sembrano essere di casa. Il giornalista e la sua assistente riescono tuttavia a smascherare Fantomas e sono sul punto di arrestarlo, quando arriva inopportunamente il commissario Juve che gli consente, sia pure involontariamente, di fuggire con uno scrigno colmo di diamanti.

CAST

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy