DUE SOLDI DI SPERANZA

ITALIA - 1951
DUE SOLDI DI SPERANZA
Ritornato al suo paese dopo il servizio militare, Antonio Catalano vi trova una numerosa famiglia, di cui è il solo sostegno, mentre non gli riesce di trovare un'occupazione stabile. Solo ogni tanto dei lavoretti occasionali gli fruttano qualche soldo. Carmela, figlia del pirotecnico del paese, lo circuisce in tutti i modi; ma il padre di lei è contrario alla loro unione. Accade intanto che Giuliana, una sorella d'Antonio, viene sedotta da un possidente. Il parroco s'interpone per accomodare le cose: per render possibile il matrimonio della ragazza è necessario farle un po' di corredo. Il buon parroco ingaggia Antonio come aiuto sacrestano: così guadagnerà qualche soldo e potrà provvedere alla sorella. Ma mentre di giorno lavora in Chiesa per poter sposare Giuliana, di notte Antonio va a Napoli ad attaccare i manifesti del P.C.I., per poter al piu' presto impalmare Carmela. La stravanganza di questa fa scoprire il doppio gioco e Antonio viene licenziato dal parroco, mentre il padre di Carmela non vuol dargli lavoro, nè concedergli la figliola. Antonio tenta tutte le vie, ma non vuole abusare di Carmela, che, spinta dalla passione, gli si offre. Quando però la ragazza viene cacciata di casa, Antonio s'avvia con lei alla chiesa per sposarla, malgrado tutto, col plauso e i doni augurali dei compaesani commossi.
  • Durata: 95'
  • Colore: B/N
  • Genere: COMMEDIA
  • Produzione: UNIVERSALCINE
  • Distribuzione: ENIC

NOTE

NASTRO D'ARGENTO PER IL MIGLIOR FILM, MIGLIOR SOGGETTO E SCENEGGIATURA, MIGLIOR FOTOGRAFIA. GRAN PREMIO EX-AEQUO AL FESTIVAL DI CANNES 1952 CON "OTELLO" DI ORSON WELLES
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy