Due per la strada

Two for the Road

GRAN BRETAGNA - 1967
Mark e Joanna si sono conosciuti mentre stavano viaggiando per l'Europa con l'autostop. Vivono insieme un periodo di grande felicità e poi si sposano. Il matrimonio determina dei cambiamenti nei loro rapporti e nei loro comportamenti. Mark, divenuto architetto, si avvia progressivamente verso una brillante carriera professionale in crescente ascesa. Il lavoro cui egli attende e al quale attribuisce soverchia importanza, gli ambienti sempre più mondani e sofisticati che frequenta insieme alla moglie, la noia che sembra avvolgere questo tipo di vita sono elementi che evidenziano una frattura che sempre più' profondamente si sta aprendo nella vita matrimoniale della giovane coppia. Mark ha una avventura durante l'assenza della moglie, e Joanna, delusa dall'atteggiamento del marito, si lascia a sua volta andare quando incontra un affascinante giovane gaudente. Il loro matrimonio è ormai sul punto della rottura, ma un serio ripensamento dei momenti significativi del loro passato li conduce a riconsiderare la loro vita e ad accorgersi di quanto forte sia il legame che li unisce.
  • Durata: 112'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, DRAMMATICO, ROMANTICO
  • Specifiche tecniche: PANAVISION DE LUXE COLOR
  • Produzione: STANLEY DONEN FILMS, 20TH CENTURY FOX
  • Distribuzione: DEAR FOX - 20TH CENTURY FOX HOME ENTERTAINMENT

NOTE

- NOMINATION AGLI OSCAR 1968 PER LA MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE.

CRITICA

"Il film narra le vicissitudini coniugali di due sposi il cui matrimonio resiste nel tempo, nonostante discordanze di vedute, incomprensioni e contrasti. Dalla descrizione di questa vita a due emerge che l'amore, anche se il suo fondamento non è chiaramente definito, perché affidato solamente a una affinità di temperamento vivace ed estroso, mantiene vivo il rapporto matrimoniale." (ì'segnalzzioni cinematografiche'. vol. 63, 1968)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy