DIARIO SEGRETO DA UN CARCERE FEMMINILE

ITALIA - 1973
Per salvare il padre, Carmelo Musumeci, accusato da una gang di trafficanti di stupefacenti d'aver fatto "sparire" venti chili di eroina la giovane Lilly si fa incarcerare - insultando due agenti della polizia stradale - per poter entrare in contatto con una ragazza, Daniela Vinci, che sa come sono andate realmente le cose. Ignorando che il genitore, nel tentativo di sfuggire alla gang, è morto precipitando dall'alto di una casa in rovina, Lilly riesce a strappare alla giovane la verità sull'eroina sparita- dopo alcuni inutili tentativi, e mentre misteriose recluse hanno cercato, con la complicità di una capoguardia, di terrorizzare Daniela per impedirle di parlare. Conoscere la verità tuttavia, non le servirà a nulla poiché, avvertito dal direttore del carcere, un fedele servitore dei trafficanti di stupefacenti provvederà - dopo la sua liberazione - a uccidere sia lei, che il commissario di polizia cui aveva confidato le informazioni ottenute da Daniela.

CAST

NOTE

- GIRATO NEGLI STUDI DE PAOLIS.

- RIEDITATO NEL 1982/83 COL TITOLO "DIARIO EROTICO DA UN CARCERE FEMMINILE

CRITICA

"Nel complesso, un film che ha spesso l'aria di un'involontaria parodia e che scivola tristemente fino alla fine, fra imitazioni di dialetti assortiti e parolacce in lingua e in vernacolo (...)." (Claudio G. Fava, "Corriere mercantile", 6.8.1073)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy