Corpo a corpo

ITALIA - 2021
3/5
Corpo a corpo
Veronica Yoko Plebani è un'atleta della nazionale paralimpica di Triathlon. A 25 anni ha nel cuore un sogno: le Olimpiadi di Tokyo 2020. Ne aveva solo 15 quando una meningite batterica l'ha trascinata per mesi in una lotta fra la vita e la morte che le ha restituito un corpo segnato per sempre. Laurenda in scienze politiche con una tesi sui diritti delle atlete. Ambasciatrice di accettazione indiscussa del corpo con migliaia di followers da Instagram alle copertine dei giornali. Posa, anche nuda, per fotografi di fama internazionale frantumando ogni canone di bellezza. Il documentario è il ritratto di un'atleta, ma soprattutto di una giovane donna che non si è fermata di fronte ai suoi limiti, dove lo sport non è che uno degli elementi della narrazione e la malattia è solo un ostacolo superato. Le cicatrici, le amputazioni, le protesi non sono un limite, ma l'estensione di una vita e Veronica ce lo dimostra in ogni inquadratura. Con lei attraversiamo uno dei mondi possibili della bellezza, escludendo il giudizio, il concetto di normalità o diversità. Questa è la storia di un corpo, di molti corpi. È l'emancipazione inconsapevole della femminilità. È una storia interrotta ancora una volta. A 15 anni è arrivato un batterio a guastare i piani di Veronica. A un passo dalle Paralimpiadi di Tokyo 2020, al quarto posto tra tutte le atlete al mondo nella sua specialità, è sopraggiunto un virus. Ma lei ha un piano per reagire e lo mostra al mondo intero un anno dopo, vincendo la medaglia di bronzo nella sua specialità.
  • Durata: 73'
  • Colore: C
  • Genere: DOCUMENTARIO
  • Produzione: ALFREDO FIORILLO, ANGELA PRUDENZI PER L'AGE D'OR
  • Distribuzione: LUCE-CINECITTÀ (2022)
  • Data uscita 20 Giugno 2022

TRAILER

RECENSIONE

di Giulia Lucchini

Una meningite fulminante all’età di quindici anni che le ha restituito un corpo segnato, o come lei dice “con qualche pezzettino in meno”. Dalla malattia al successo: Veronica Yoko Plebani è un’atleta della nazionale paralimpica di Triathlon, nonché ambasciatrice di un nuovo modello di bellezza. Protagonista di Corpo a Corpo, il bel doc presentato ad Alice nella Città, che racconta la storia di questa giovane della provincia di Bergamo e dei suoi sogni per una medaglia a Tokyo nel 2020 (realizzato quest’anno alle paralimpiadi dove ha vinto il bronzo).

Opera prima di Maria Iovine, regista di Caserta che già in precedenza si era distinta per la sua attenzione al mondo femminile con il suo corto In Her Shoes, con il quale vinse nel 2017 il Premio Zavattini per il soggetto, questo doc, grazie a questa storia toccante, capovolge il tradizionale canone di bellezza.

Veronica Yoko Plebani in Corpo a corpo

Nell’epoca dei filtri su Instagram e di Tik Tok, Veronica, senza filtri e senza alcuna vergogna, si mostra per quel che è: con la sua cicatrice in faccia, con la sua pelle segnata dalla malattia e con le sue protesi. Ed è bellissima. Si racconta tra allenamenti e uscite con le amiche, tra battibecchi con i genitori e una tesi di laurea in scienze politiche sulle donne e lo sport. Ne esce fuori la sua forza (“La cicatrice mi piace. Mi danno più fastidio le occhiaie”, “Ad oggi ho fatto una vita ricchissima e ho potuto avere un impatto positivo con la mia esperienza sulle altre vite”) e anche la sua fragilità.

Prodotto da Angela Prudenzi e Alfredo Fiorillo, L’age d’or con il sostegno del Mibac e di Siae nell’ambito dell’iniziativa “Per Chi Crea”, questo ritratto femminile merita davvero di essere distribuito al cinema e soprattutto di essere visto anche dai ragazzi nelle scuole per il suo bel messaggio di inclusività.

NOTE

- IN CONCORSO ALLA XIX EDIZIONE DI ALICE NELLA CITTÀ (2021) SEZIONE AUTONOMA E PARALLELA DELLA "FESTA DEL CINEMA DI ROMA", NELLA SEZIONE 'PANORAMA ITALIA'.

- REALIZZATO CON IL SOSTEGNO DI MIBAC E SIAE NELL'AMBITO DELL'INIZIATIVA "PER CHI CREA"; CON LA PARTECIPAZIONE DI AGNUS DEI-TIZIANA ROCCA PRODUCTION; CON LA COLLABORAZIONE DI FILTES E FITRI.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy