Cast Away

USA - 2000
Cast Away
Chuck Nolan è un esperto in sistemi informatici costretto a trasformarsi sia fisicamente che emotivamente quando il suo aereo precipita su un'isola deserta ed inospitale.

TRAMA LUNGA
La vita personale e professionale di Chuck Nolan, ingegnere della Federal Express, è scandita dall'orologio, dai ritmi frenetici e dai continui spostamenti, spesso senza preavviso, che lo tengono lontano dalla sua fidanzata Kelly. Mancano pochi giorni a Natale, quando arriva di nuovo il momento di partire. Dopo aver promesso a Kelly di essere insieme per l'ultimo dell'anno, Chuck sale sull'aereo. Ma stavolta il viaggio non va come al solito. L'apparecchio finisce dentro una fortissima bufera che lo abbatte. Quando riprende conoscenza, Chuck è solo su un'isola deserta. Ben presto capisce che l'isola, a sua volta, è fuori da ogni traiettoria conosciuta. Privato quindi di ogni contatto umano e senza punti di riferimento, Chuck deve cominciare a procurarsi le cose più elementari per sopravvivere: l'acqua, il cibo, un riparo. Dopo molti tentativi, riesce ad accendere il fuoco e prova grande entusiasmo. Passano così quattro anni, e un giorno dal mare Chuck tira fuori un pezzo di cabina di nave. Mentre cerca di costruire una scialuppa per passare le onde che circondano l'isola, Chuck litiga e poi fa pace con Wilson, un pallone bianco su cui lui ha disegnato i tratti di un viso umano e che è diventato il suo confidente. Oltrepassa le onde, viene avvistato da una nave e salvato. Quattro settimane dopo, il ritorno a casa crea entusiasmo e imbarazzo. Kelly nel frattempo si è sposata ed ha un figlio. Lui va a trovarla a casa, poi va via. Lei lo rincorre: i due si amano ancora, ma le cose sono andate diversamente e non si può tornare indietro. Chuck riprende a girare: la strada giusta da imboccare è difficile ma forse ci può riuscire.
  • Durata: 143'
  • Colore: C
  • Genere: AVVENTURA
  • Tratto da: un'idea originale di Tom Hanks
  • Produzione: 20TH CENTURY FOX, DREAMWORKS, IMAGE MOVERS/PLAYTONE
  • Distribuzione: UIP

NOTE

- GOLDEN GLOBE 2001 A TOM HANKS COME MIGLIOR ATTORE DRAMMATICO.

- CANDIDATO ALL'OSCAR 2001 NELLE CATEGORIE: MIGLIOR ATTORE (TOM HANKS), MIGLIOR SONORO.

CRITICA

"Hanks e Zemeckis vanno lodati non solo per quanto hanno messo nel racconto ma anche per avere evitato la tentazione di strafare. Non insistono, per esempio, sul 'ritorno dell'eroe' - preso in ostaggio ed usato come esca pubblicitaria dalla compagnia per la quale Chuck lavora - ed evitano il lieto fine. Con una serie di azzeccate annotazioni traggono una morale dalle avventure che ci hanno raccontato. La vita sarà pure simile al quadrivio che vediamo nella scena inziale e nella finale. Ma ha un senso. Come insegna questo film, che va oltre il 'genere' e la singola trovata bizzarra, importante è imparare a decifrarlo". (Francesco Bolzoni, 'Avvenire', 12 gennaio 2001)

"Tom Hanks, sulle cui spalle (prima cicciotelle, poi magre) il film grava quasi interamente, azzecca toni commoventi; soprattutto quando parla con Wilson, il pallone da volley ritrovato sulla spiaggia che ha eletto ad amico e confidente per non impazzire. Sono pregi, non c'è dubbio. Però 'Cast Away' scomoda archetipi troppo radicati nell'immaginario collettivo, smuove sentimenti di panico troppo atavici per limitarsi, poi, a liquidarli con una love story che poteva finire meglio". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 13 gennaio 2001)

"Il regista Zemeckis ha scelto di rinunciare a drammaticità, emozioni, romanticismo delle situazioni estreme: e infatti la storia d'un incidente aereo, dì un uomo non bello e non tanto giovane naufragato solo su un'isola deserta, del suo mutismo coatto, della sua lotta per sopravvivere e poi salvarsi, del suo ritorno a casa per ritrovarsi ancora più solo, è poco emozionante, spesso noiosa. Tom Hanks va benissimo". (Lietta Tornabuoni, 'La Stampa', 12 gennaio 2001)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy