Casablanca Express

ITALIA - 1989
Nel novembre 1942, durante la seconda guerra mondiale, ad Algeri al comando militare alleato, di cui fanno parte il generale americano Williams, il colonnello francese Bats ed il suo subalterno maggiore Valmore, si presenta il difficile compito di far proseguire il primo ministro inglese Winston Churchill per Casablanca o con l'aereo o con il treno, senza che i tedeschi abbiamo la possibilità di attentare alla sua vita. Mentre il premier è partito con il treno accompagnato dall'agente speciale Loma e dall'ufficiale Franchetti, ad Algeri l'agente Cooper scopre che il maggiore tedesco von Tiblis, su segnalazione del maggiore Valmore, si trova sul treno con il compito di sabotarlo e fare prigioniero Winston Churchill. Fortunosamente Cooper all'alba raggiunge il treno dove, dopo scontri a fuoco tra i militari alleati ed i soldati tedeschi, nel frattempo sopraggiunti, muoiono sia Franchetti sia von Tiblis. Il generale Williams, arrivato sul posto, svela che questo Churchill è un sosia e che il premier inglese, preferendo l'aereo, ha raggiunto Casablanca.
  • Durata: 90'
  • Colore: C
  • Genere: AVVENTURA
  • Produzione: PIETRO INNOCENZI PER DANIA FILM, NATIONAL CINEMATOGRAFICA, SURF FILM, GLOBE FILM
  • Distribuzione: TITANUS DISTRIBUZIONE (1990) - DELTAVIDEO

CRITICA

"Non nuova la storia solo mutati tempi e luoghi del 'Sosia' di Churchill, impiegato per motivi di sicurezza politica e militare, allorché il primo ministro britannico era obbligato a spostamenti. Il film che si svolge, malgrado alcune ingenuità, con i ritmi incalzanti dell'avventura e dello spionaggio, vuole evidenziare l'inutilità di certe azioni di guerra che, per essere compiute, a volte determinano il ferimento e la morte di vittime innocenti quali gli sfortunati passeggeri, coinvolti e travolti dal piano programmato dai militari. Sempre e comunque più forte del silenzio del deserto, dello sferragliare del treno in corsa e dei mitra stessi una colonna sonora assai frastornante." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 109, 1990)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy