Cambio vita

The Change-Up

USA - 2011
Cambio vita
Mitch e Dave sono cresciuti insieme ed erano amici inseparabili, ma una volta adulti le loro vite sono andate su binari separati: Dave è un avvocato in carriera, sposato con la bellissima Jane e padre di tre figli che lo adorano; Mitch, invece, è rimasto un bambinone single semi-occupato che si tiene ben lontano dalle responsabilità. In realtà, ognuno di loro invidia la situazione dell'altro e, complice una serata ad alto tasso alcolico, le esistenze dei due amici saranno misteriosamente capovolte. Tuttavia, sia Mitch che Dave scopriranno ben presto i risvolti positivi delle loro originarie condizioni e prima di distruggere completamente uno la vita dell'altro dovranno trovare un modo per riprendersi ognuno la propria vecchia esistenza...
  • Durata: 112'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: 35 MM/D-CINEMA (1:2.35)
  • Produzione: DAVID DOBKIN, NEAL H. MORITZ PER ORIGINAL FILM, RELATIVITY MEDIA
  • Distribuzione: UNIVERSAL PICTURES INTERNATIONAL ITALY
  • Vietato 14
  • Data uscita 9 Dicembre 2011

TRAILER

CRITICA

"Tra le numerose commedie americane basate su un paradosso 'magico'. 'Cambio vita' ha il merito di essere più divertente della media. (...) Niente di eccelso, intendiamoci; però ci sono ritmo e gag (con qualche dose omeopatica di volgarità) sufficienti a garantire un intrattenimento scacciapensieri. Che poi l'epilogo sia un inno alla coppia e alla famiglia, è il prezzo da pagare - quasi un'espiazione - per ogni prodotto del genere. Un consiglio: fermarsi a vedere i titoli di coda." (Roberto Nepoti, 'Repubblica', 9 dicembre 2011)

"Pensavamo di aver visto l'uso più bizzarro dell'urina al cinema quando un cane resuscita il mostro Freddie Krueger in 'Nightmare 4' facendo pipì dove è seppellito il suo corpo. Mai perdere le speranze. Nella commedia fantastica 'Cambio vita' di Dave Dobkin basta farla dentro una fontana magica e voilà: gli amici per la pelle Mitch (Ryan Reynolds) e Dave (Jason Bateman) si scambiano corpi e vita. L'irresponsabile dongiovanni Mitch dovrà entrare nei panni del morigerato padre di famiglia Dave e viceversa. Gloriosa la tradizione hollywoodiana del sottogenere della 'If Comedy' (Cosa succederebbe se...) con amabili titoli come 'Ho sposato un fantasma', 'Nei panni di una bionda', 'Quel pazzo venerdì' e 'Big'. Qui la faccenda si fa troppo ambigua perché il regista Dobkin mischia comicità di grana grossa (gag tormentone: i due amici stanno sempre a commentarsi le reciproche dimensioni del pene) e seriose, dinamiche familiari. I simpatici Reynolds e Bateman ce la mettono tutta ma non migliorano un film volgarotto e senza idee." (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 9 dicembre 2011)

"L'inizio, a base di feci servite da un neonato sul viso del papà, rappresenta al meglio la qualità di un film che sembra un cinepanettone ma made in Usa. Anche l'idea di fondo è ritrita. Due amici, diversi tra loro (...) si risveglieranno reciprocamente nel corpo dell'altro. Purtroppo, chi ha pagato non può fare altrettanto per sfuggire al solito fiume di battute con allusioni sessuali." (Maurizio Acerbi, 'Il Giornale', 9 dicembre 2011)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy