Betty

FRANCIA - 1992
Uscita ubriaca con uno sconosciuto da un locale, Betty viene portata a "La buca", un ristorantino di Versailles, gestito da un certo Mario. Impietosita per lo stato della giovane donna, Laure, l'amante di Mario, le trova una stanza nell'albergo dove risiede (è una lionese, vedova e senza figli) e si occupa di lei. Qui comincia il racconto di Betty che alterna i ricordi a robuste sorsate di wisky, dal quale non sa più distaccarsi.
  • Durata: 104'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA A COLORI
  • Tratto da: romanzo di Georges Simenon (Adelphi)
  • Produzione: MARIN KARMITZ PER PRODUCTIONS S.A. - C.E.D. PRODUCTIONS - FR3 FILMS PRODUCTION CON LA PARTECIPAZIONE DI CANAL+
  • Distribuzione: ACADEMY PICTURES

NOTE

- SUONO: JEAN BERNARD THOMASSON E MAURICE GILBERT

CRITICA

"Romanzesca e patetica storia a forti tinte, molto "francese" per modi e stile, che Claude Chabrol ha diretto e sceneggiato sulla scorta dell'omonimo romanzo di George Simenon, ma, tutto sommato, insoddisfacente. Questa Betty che annega nell'alcoo, nell'insofferenza, nella voglia di sesso e ricordi di vita è personaggio tutto costruito e assai melò. Il lato psicologico della vicenda è poi elementare e non sempre convincente." ('Segnalazioni Cinematografiche')
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy