Arturo

Arthur

USA - 1981
Arturo
Nonostante abbia passato l'età dell'adolescenza, Arturo Bach continua a trasorrere le giornate nell'ozio passando dal Night al ristorante alle corse di macchine. Se il suo unico problema è quello di spendere i soldi, lo deve al fatto di essere figlio di un miliardario e di dover solo attendere per ereditare la fortuna paterna. L'unica condizione è che sposi (anche se controvoglia) Susan, a sua volta figlia di un ricco industriale. Un giorno, però, Arturo incontra Linda, la segue e se ne innamorata. Ma la loro unione, dal momento che Linda è una commessa figlia di un disoccupato, si rivela subito impossibile.
  • Altri titoli:
    Arthur - Kein Kind von Traurigkeit
    Arthur, el soltero de oro
  • Durata: 85'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: 35 MM (1:1.85) - TECHNICOLOR
  • Produzione: ROLLINS JOFFE MORRA BREZNER
  • Distribuzione: PIC, RICCI E MARINELLI - WARNER HOME VIDEO (GLI SCUDI)

NOTE

- OSCAR 1982 PER: MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA (JOHN GIELGUD) E MIGLIOR CANZONE ORIGINALE. LE ALTRE NOMINATIONS ERANO: MIGLIOR SCENEGGIATURA E ATTORE PROTAGONISTA (DUDLEY MOORE).

- GOLDEN GLOBES CATEGORIA (MUSICAL/COMMEDIA)1982 PER: MIGLIOR FILM, ATTORE PROTAGONISTA (DUDLEY MOORE) E NON PROTAGONISTA (JOHN GIELGUD), CANZONE ORIGINALE.

CRITICA

"Effervescente e spiritosa commedia, che su un canovaccio da fiaba alla Perrault innesta dialoghi quasi sempre brillanti, affidandoli ad interpeti di gran classe. Su tutti svetta il superlativo John Gielgud (puntuale e ultrameritato Oscar, insieme con la canzone di Burt Bacarach), ritratto vivente dell'impassibile Jeeves uscito dalle pagine di Woodhouse: Liza Minnelli è così brava da sembrare perfino bella; l'argento vivo Dudley Moore dovredde farsi una doccia gelata prima di ogni scena". (Massimo Bertarelli, 'Il giornale', 30 maggio 2003)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy