Airport 75

Airport 1975

USA - 1974
Il jumbo-jet Columbia 409, con 120 persone a bordo, partito da Washington per Los Angeles, a causa delle cattive condizioni atmosferiche viene dirottato verso l'aeroporto di Salt Lake. Mentre sono già iniziate le operazioni di avvicinamento, un aereo privato da turismo, il 232 Zulu, viene a sua volta indirizzato verso lo stesso scalo. Il solitario pilota di questo aereo, vittima di una crisi cardiaca, ne perde il controllo e va a disintegrarsi contro la cabina di comando del Boeing 747 provocando un largo squarcio sulla fronte sinistra. Morti per l'incidente il secondo pilota e il marconista, gravemente ferito il capitano, la guida passa nelle mani della capo-hostess Nancy. Il direttore della compagnia Columbia, Alan Murdoc che è fidanzato di Nancy, e un altro dirigente, Mr. Patroni, che ha sull'aereo la moglie Helen e il figlioletto Joseph, si prodigano per aiutare via radio l'improvvisata pilota e poi, per mezzo di un elicottero militare superveloce, riescono a immettere Murdoc nell'avariato gigante dell'aria.
  • Durata: 110'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: CINEMASCOPE TECHNICOLOR
  • Tratto da: Romanzo di Arthur Hailey
  • Produzione: UNIVERSAL
  • Distribuzione: CIC - CIC VIDEO

CRITICA

"Cosa dice il proverbio? Tutto è bene ciò che finsice bene. Da 'Juggernaut' (una bomba minaccia un transatlantico) a 'L'inferno di Cristallo' (un incendio distrugge un grattacielo) a 'Terremoto', al cinema le catastrofi andavano per la maggiore negli anni Settanta". ('Venerdì di Repubblica', 21 luglio 2000)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy