21 ore a Monaco

21 Hours at Munich

USA - 1977
Monaco di Baviera, 1972. Mentre i Giochi della XX Olimpiade si stanno già celebrando, nella notte tra il 4 e il 5 settembre, un drappello di 8 fedayn, comandato da Issa, penetra nel Villaggio Olimpico e si barrica nel fabbricato 31 con 9 ostaggi israeliani. Due israeliani che hanno tentato di resistere o di chiedere soccorso, sono già stati uccisi. il commando di «Settembre Nero» chiede la liberazione di 236 arabi prigionieri nelle carceri di Israele e tre aerei per la fuga in Egitto. Le autorità bavaresi, rappesentate direttamente dal dr. Manfred Schreiber, si collegano con Golda Meir che rifiuta di accettare il ricatto dei fedayn; tengono contatto con Issa per mezzo dell'agente Annelise Grace; cercano di guadagnare tempo. Avery Brundage, presidente del Comitato Internazionale Olimpico, dichiara impossibile l'interruzione dei giochi. Fallito ogni altro tentativo, la polizia della Germania Federale predispone un agguato nell'aereoporto di Furstenfeldbruck ove aggressori e ostaggi vengono trasferiti con due elicotteri. Tutto si risolve con la morte di tutti gli Israeliani e dei fedayn, salvo tre che verranno rilasciati dalla Germania in cambio di ostaggi presi in un dirottamento aereo.
  • Durata: 100'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO, STORICO
  • Specifiche tecniche: NORMALE TECHNICOLOR
  • Tratto da: "THE BLOOD OF ISRAEL" DI SERGE GROUSSARD
  • Produzione: WARNER BR
  • Distribuzione: PIC - STARDUST
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy