Mantas Kvedaravicius

(Lituania), 1976
MARIUPOL (Ucraina), 2 Aprile 2022
 

BIOGRAFIA

Professore associato all'Università di Vilnius dove insegna Visual Cultures e Cinema. Ha conseguito il dottorato all'Università di Cambridge e sta lavorando al volume Knots of Absence, uno studio sulla politica dei corpi, la materialità e gli affetti. È autore di due documentari, "Barzakh" e "Mariupolis", in cui esplora, rispettivamente, i temi del sogno e della morte, e delle forme d'arte e della guerra. Entrambi i film sono stati presentati alla Berlinale e premiati in tutto il mondo. "Parthenon" (2019) è il suo primo lungometraggio di finzione. Nel 2022 Mantas Kvedaravičius torna in Ucraina, nel Donbass, nel cuore della guerra, per stare con le persone che aveva conosciuto e filmato nel 2014 e nel 2015 e per documentare il nuovo conflitto. Muore a Mariupol. Dopo la sua morte, i suoi produttori e collaboratori hanno messo tutte le loro forze per continuare a trasmettere il suo lavoro, la sua visione e i suoi film.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy