Humphrey Bogart (Humphrey De Forest Bogart)

NEW YORK (USA), 23 Gennaio 1900
LOS ANGELES, California (USA), 14 Gennaio 1957
 

BIOGRAFIA

Humphrey Bogart
Attore. Figlio di un chirurgo di origine olandese e di una illustratrice di riviste. Esiste una disputa sulla sua reale data di nascita. Sebbene la data del 23 gennaio 1900 sia la più accettata, ci sono prove che invece sia nato il 25 dicembre 1899. Ciò risulterebbe dal suo certificato di nascita di New York, dall'annuncio della sua nascita sul giornale locale del 10 gennaio 1900 e dai censimenti del giugno 1900 e dell'aprile 1910 (in cui lui ha 10 e non 11 anni). C'è anche chi sostiene che il tutto sia stato montato dalle major per rendere più leggendaria la sua nascita. Da bambino diventa il volto simbolo della Mellin, grazie ad un ritratto fatto dalla mamma. Frequenta la Trinity School a New York e poi viene iscritto alla Philips Academy ad Andover per prepararsi agli studi di medicina. Espulso dalla scuola per indisciplina, a diciotto anni si arruola in Marina e partecipa alla prima guerra mondiale sul piroscafo Leviathan attraversando l'oceano una quindicina di volte. Ed è proprio qui che si procura la ferita al labbro superiore che gli lascerà una cicatrice ed una leggera paralisi che daranno al suo volto quel ghigno caratteristico. Dal 1920 si dedica al teatro ed ottiene uno strepitoso successo interpretando nel 1934 a Broadway il ruolo di Duke Mantee in "The petrified Forest" di Robert E. Sherwood, e il suo primo film di rilievo sarà, nel 1936, proprio la versione cinematografica di questo lavoro. Fino al 1940 si vedrà assegnare sempre gli stessi ruoli di criminale spietato e feroce finchè "Una pallottola per Roy" (High Sierra) di Raoul Walsh, nel 1941, segnerà una svolta nella sua carriera e lo lancerà tra i divi di Hollywood. "Casablanca" di Michael Curtiz fece di lui il nuovo eroe romantico, mentre "Acque del sud" (To have and have not) di Howard Hawks oltre al successo gli portò l'amore. E' sul set di questo film che incontra, infatti, la newyorkese Betty Perske, che il regista H. Hawks aveva ribattezzato Lauren Bacall. E' un colpo di fulmine che li porta all'altare il 21 maggio del 1944 a Malabar Farm , nel ranch dello scrittore e attore Louis Bromfield. Insieme avranno due figli, Stephen e Leslie, gireranno una serie di film, e lei, bellissima ed inquietante, è proprio la partner ideale per "Bogey". (Si era sposato tre volte prima di incontrare la Bacall: nel 1926 con Helen Menken, nel 1928 con Mary Philips e nel 1938 con Mayo Methot. Quest'ultima per gelosia nei confronti di Ingrid Bergman ai tempi di "Casablanca" gli lanciò un coltello nella schiena.) Con Lauren Bacall ha avuto due figli: Stephen e Leslie. Nel 1947 fonda una sua casa di produzione, la Santana. Nel 1951 riceve il suo unico premio Oscar per l'interpretazione di Charlie Allnut in"La regina d'Africa" (African Queen) di John Huston al fianco di Katherine Hepburn. Nel 1956 si ammala di tumore alla gola, muore ad Hollywood il 14 gennaio del 1957. E' sepolto al "Garden of Memory, Colombarium of eternal light" a Forest Lawn, Glandale, California.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy