George C. Scott (George Campbell Scott)

WISE (Virginia) Stati Uniti, 18 Ottobre 1927
WESTLAKE VILLAGE (California) Stati Uniti, 22 Settembre 1999
 

BIOGRAFIA

Attore. Nato in Virginia, al termine della scuola dell'obbligo trascorre quattro anni nel corpo dei marines. Dopo il congedo segue un corso di giornalismo alla University of Missouri: nello stesso ateneo comincia a recitare in alcune pièces teatrali. Esordisce in teatro alla Stephens Playhouse di Columbia prima di entrare a far parte dei circuiti di Broadway. Contemporaneamente, lavora anche per la televisione nella serie 'East Side, West Side'. Al cinema esordisce nel 1959 con il film 'L'albero degli impiccati'. Lo stesso anno è nel cast di 'Anatomia di un omicidio', di Otto Preminger. Successivamente si fa notare per le sue interpretazioni in pellicole come 'Lo spaccone', di Robert Rossen (1961), e 'Il dottor Stranamore', di Stanley Kubrick (1964). Il ruolo più celebre che interpreta è, tuttavia, quello del generale Patton in 'Patton, generale d'acciaio', girato nel 1969. Nel film, sceneggiato da Francis Ford Coppola e Edmund North, interpreta una delle personalità militari contemporanee più controverse accentuandone eccessi e idiosincrasie. La pellicola, diretta da Franklin Schaffner, vince sette premi Oscar uno dei quali attribuitogli come miglior attore protagonista. Un premio che, però, si rifiuta di ritirare avendo denunciando a priori gli Academy Awards come una "insensata parata di carne fine a se stessa". Lo stesso 'no' lo oppone ai premi Emmy, (gli Oscar televisivi) in occasione della sua performance televisiva in 'The Price', di Arthur Miller. Sempre per la tv interpreta anche Benito Mussolin nella serie 'Mussolini - The Untold Story'. Da segnalare anche i due film da lui diretti, oltre che interpretati, con scarso successo: 'La notte del furore' (1972) e 'Un selvaggio è libero' (1974). A partire dalla seconda metà degli anni Settanta, la sua popolarità va progressivamente calando al punto che Hollywood non gli concede più grandi occasioni: fra le ultime interpretazioni, 'Fenomeni paranormali incontrollabili' (1984), 'Hot Shots!' (1991) e 'Malice - Il sospetto' (1994). Sposatosi cinque volte e sempre con attrici, muore nella sua casa di Ventura, in California, a causa di un aneurisma all'aorta addominale.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy