Daniele Vicari

CASTEL DI TORA, Rieti (Italia), 26 Febbraio 1967
 

BIOGRAFIA

Daniele Vicari
Regista e sceneggiatore. E' cresciuto a Collegiove, in Sabina; si è laureato alla Sapienza di Roma, con Guido Aristarco, in Storia e critica del cinema e ha collaborato in qualità di critico cinematografico con varie riviste muovendo contemporaneamente i primi passi nel cinema. Esordisce alla regia con il documentario "Uomini e Lupi", che vince il premio Sacher nel 1997. Nello stesso anno partecipa al film collettivo "Partigiani", coprodotto dall'ANPI. A partire dal 1998, ha firmato diversi cortometraggi e documentari ("Bajram", 1998, diretto con Luca Gasparini; "Comunisti", 1998, diretto con Davide Ferrario; "Sesso marmitte e videogames", 1999). Nel 2001, insieme a Guido Chiesa ha co-diretto il documentario "Non mi basta mai", sulla vita di cinque operai licenziati dalla Fiat nel 1980. "Velocità massima", presentato alla 59ma Mostra del Cinema di Venezia (2002), rappresenta il suo esordio alla regia di lungometraggi cinematografici e gli vale il David di Donatello 2003 come miglior regista emergente. Nel 2004 firma "L'orizzonte degli eventi" (ancora con Valerio Mastandrea protagonista), presentato in concorso alla Semaine de la Critique di Cannes. Nel 2006, torna al documentario con "Il mio paese", road-movie sulle orme del leggendario documentarista Joris Ivens, vincendo nuovamente un David di Donatello per il migliore film documentario. Nel 2008 con "Il passato è una terra straniera", tratto da romanzo omonimo dello scrittore-magistrato Enrico Carofiglio, è presente in concorso alla III edizione del Festival Internazionale del Film di Roma. Nel 2012 presenta al festival di Berlino "Diaz", film di denuncia sui drammatici fatti avvenuti nel 2001 al G8 di Genova, che vince il premio del pubblico e ottiene poi quattro David di Donatello e tre Nastri d'Argento. Sempre nel 2012, al Festival di Venezia presenta "La nave dolce", che vince il premio Pasinetti. Ha contribuito a fondare la Scuola Regionale di Cinema Gian Maria Volonté di cui è Direttore Artistico.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy