C’era una volta il futuro

Sky racconta gli albori del 3D con il progetto "Vintage". 20 titoli "stereoscopici" del passato dall'8 al 16 ottobre sui canali 150 e 304 della tv satellitare
28 settembre 2016
In evidenza, Tv
C’era una volta il futuro

Nell’era del digitale il 3D è il formato più noto, ponte tra il 4D e il cinema standard. Eppure il tridimensionale, almeno in ambito cinematografico, vanta i natali in tempi non proprio moderni. Dagli inizi del secolo scorso infatti e sino agli ’80, oltre 140 film sono stati realizzati in 3D. Se per molti, dunque, San Valentino di sangue, Avatar e chi più ne ha più ne metta, sono i precursori di un nuovo formato multimediale, per tanti altri sono gli ultimi esempi immessi sul mercato.

Per scoprire il vasto panorama del cinema in 3D basterà sintonizzarsi, da sabato 8 a domenica 16 ottobre, sul canale 150 di Sky e, in occasione del primo weekend (8-9 ottobre), anche su Sky 3D Vintage (canale 304). Due canali tematici, patrocinati dal MiBACT Direzione Generale Cinema, attraverso i quali sarà possibile ripercorrere l’intera storia del cinema 3D, dalle prime sperimentazioni all’anaglifo sino al 3D stereoscopico.

Una proposta editoriale singolare, che non conosce precedenti e che ha quale fine ultimo la rivalutazione di un vasto panorama cinematografico dimenticato. Oltre 20 i titoli in programma, da Il Calderone Infernale di Georges Méliès (1903) a Il delitto perfetto (1954) di Alfred Hitchcock, passando per Il mostro della laguna nera (1954) sino alla riedizione del blockbuster Top Gun (1986).

Una storia incredibile quella del 3D, per l’occasione ripercorsa nel documentario realizzato da Sky e Stand by Me Viaggio nel cinema in 3D. Una storia vintage e narrata da Sergio Castellitto, che andrà in onda sabato 8 ottobre alle 21.15 su Sky 3D Vintage e Sky Arte HD. Il documentario, presentato alla 73ma Mostra Internazionale del Cinema della Biennale di Venezia, vede la partecipazione di rilevanti nomi quali Alberto Barbera (Direttore artistico della Mostra del Cinema di Venezia), Thierry Frémaux (Direttore del Festival di Cannes), Serge Bromberg (fondatore Lobster Film di Parigi) e Gianni Canova (docente e storico del cinema).

La Direzione Generale Cinema è lieta di assistere alla nascita del nuovo canale tematico Sky 3D Vintage, patrocinato dal MiBACT e dedicato alla trasmissione delle opere che, sin dalle origini del 3D, hanno sperimentato la visione tridimensionale”, ha dichiarato il Direttore Generale Cinema -MiBACT Nicola Borrelli.

Il progetto SKY 3D Vintage è realizzato, oltre che con Stand by me, in collaborazione con: ADR Distribuzione, Istituto Luce-Cinecittà, Fondazione Ente dello Spettacolo e Cinecittà Studios.

 

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy