Lola + Jeremy

L’insostenibile leggerezza del romanticismo hipster. July Hygreck esordisce alla regia con una commediola stile videoclip, in Alice a Roma 2017

18 Settembre 2018
2,5/5
Lola + Jeremy

Lola (Charlotte Gabris) se n’è andata e non ritorna più… almeno finché Jeremy (Syrus Shahidi) non si inventerà qualcosa di così tenero e folle da farle cambiare idea. Tipo una banda di rapitori mascherati da supereroi, che finge di sequestrare celebrità chiedendo lei come riscatto.

C’è differenza fra leggerezza e inconsistenza e purtroppo la regista July Hygreck – che debutta nel lungo omaggiando Michel Gondry (qui idolo generazionale con tanto di cameo d’ordinanza) e Marc Webb, senza però avere l’inventiva dell’uno e il disincanto dell’altro – spesso scivola nella seconda.

Di riuscito c’è la naturalezza del cast e dei dialoghi, ma alla lunga l’eccesso di colloquialità e di citazionismo nerd/hipster (con bonus di metacinema 2.0, enfatizzato dall’uso dei vari dispositivi di ripresa e dai giochi grafici sul video-diario di coppia) dà la sensazione di stare prendendo tempo in attesa che l’inevitabile (e prevedibile) dramma garantisca la svolta. Una commediola romantica stile videoclip sugli under 30 (svagati, precari, tecnologici e iperconnessi), che passa senza strabiliare, ma neanche lasciare effetti negativi (salvo una certa inquietudine al pensiero di un eventuale remake italiano).

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy